Bill Inglis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bill Inglis
Nazionalità Canada Canada
Altezza 175 cm
Peso 73 kg
Hockey su ghiaccio Ice hockey pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centro)
Tiro Sinistro
Ritirato 1978 - giocatore
Carriera
Periodo Squadra PG G A Pt
Giovanili
1960-1961 Pembroke Lumber Kings 31 34 33 67
1961-1963 Canadien Jr. de Montréal 116 60 74 134
Squadre di club0
1962-1963 Hull-Ottawa Canadiens 1 0 0 0
1963-1965 Omaha Knights 146 52 53 105
1965-1967 Houston Apollos 145 69 74 143
1967-1970 Springfield Kings 206 84 102 186
1967-1969 LA Kings 22 1 2 3
1970-1972 Salt Lake Golden Eagles 77 27 36 63
1970-1971 Buffalo Sabres 14 0 1 1
1972-1974 Cincinnati Swords 171 85 101 186
1974-1975 Hershey Bears 84 31 49 80
1975-1976 Springfield Indians 70 19 48 67
1976-1977 Hershey Bears 81 21 48 69
1977 Phoenix Roadrunners 9 3 4 7
1977-1978 Binghamton Dusters 11 3 3 6
1977-1978 New Haven Nighthawks 20 1 1 2
Allenatore
1978-1979 Buffalo Sabres Head Coach
1979-1980 Rochester Americans Head Coach
1980-1984 Toledo Goaldiggers Head Coach
1984-1987 Kalamazoo Wings Head Coach
2002-2004 Fort Worth Brahmas Head Coach
0 Dati relativi al campionato e ai playoff.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 12 gennaio 2015

William John Inglis (Ottawa, 11 maggio 1943) è un allenatore di hockey su ghiaccio ed ex hockeista su ghiaccio canadese.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Inglis giocò a livello giovanile per due stagioni in una formazione affiliata ai Montreal Canadiens nell'Ontario Hockey Association. Esordì fra i professionisti nel 1963 e nelle stagioni successive giocò nei farm team dei Canadiens in Central Hockey League, gli Omaha Knights e gli Houston Apollos.[1]

Nell'estate del 1967 Inglis in occasione dell'NHL Expansion Draft fu selezionato dai Los Angeles Kings, formazione con cui fece il proprio esordio in National Hockey League. Nei tre anni di permanenza a Los Angeles giocò solo 22 partite, venendo prestato per la maggior parte del tempo in American Hockey League presso gli Springfield Kings.

Dopo alcuni anni nella stagione 1970-1971 Inglis fece ritorno in NHL con i Buffalo Sabres, tuttavia non riuscì mai ad emergere e rimase a giocare nelle leghe minori. Nel campionato 1972-1973 guidò i Cincinnati Swords alla conquista della Calder Cup vincendo inoltre il Les Cunningham Award come miglior giocatore dell'anno.[2] La sua carriera da giocatore proseguì sempre in AHL fino al ritiro giunto al termine della stagione 1977-78.[2]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Poco dopo il ritiro Inglis fu scelto dai Sabres come nuovo allenatore dopo l'esonero di Marcel Pronovost. Dopo un solo anno lasciò la guida della franchigia della NHL per dirigere in AHL i Rochester Americans.[1]

Nel corso degli anni 1980 Inglis allenò nell'International Hockey League i Toledo Goaldiggers, formazione con cui vinse due Turner Cup consecutive nel biennio 1982-83, e i Kalamazoo Wings .[3] Dopo quasi vent'anni Inglis concluse la propria carriera nella Central Hockey League alla guida dei Fort Worth Brahmas.[4]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Toledo: 1981-1982, 1982-1983

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Legends of Hockey - NHL Player Search - Bill Inglis, legendsofhockey.net. URL consultato il 12 gennaio 2015.
  2. ^ a b (EN) Buffalo Sabres Legends: Bill Inglis, sabreslegends.blogspot. URL consultato il 12 gennaio 2015.
  3. ^ (EN) Once more, Admirals fall to Wings, The Milwaukee Journal, 10 marzo 1985. URL consultato il 12 gennaio 2015.
  4. ^ (EN) Sims to return as Brahmas head coach in 2004-2005, oursportscentral.com, 14 marzo 2004. URL consultato il 12 gennaio 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]