Big Stan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Big Stan
Big Stan.jpg
Una scena del film.
Titolo originale Big Stan
Lingua originale Inglese
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 2007
Durata 105 minuti
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia
Regia Rob Schneider
Sceneggiatura Josh Lieb
Produttore John Schneider, Mark A.Z. Dippe, Rob Schneider, David Hillary, Timothy Wayne Peternel
Produttore esecutivo Steven Paul, Ash R. Sahn, Benedict Carver
Casa di produzione Crystal Sky Pictures, Silver Nitrate, Chicago Entertainment Partners, From Out of Nowhere Productions
Distribuzione (Italia) Sony Pictures Home Entertainment
Art director Perry Adelin Blake
Fotografia Victor Hammer
Montaggio Greg Babor, Richard Halsey
Musiche John Hunter
Scenografia Claire Kaufman
Costumi Bonnie Stauch
Interpreti e personaggi

Big Stan è un film commedia del 2007 diretto, prodotto e interpretato da Rob Schneider. Segna il debutto di Schneider alla regia.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il truffatore Stan Minton scopre che presto dovrà finire in prigione, per questo assume un guru delle arti marziali, in modo che gli insegni delle tecniche per difendersi. Usa ciò che ha imparato dal "maestro" anche per aiutare gli altri detenuti e impedirgli di farsi del male a vicenda. Per questo con il passare del tempo si guadagna la fiducia degli altri carcerati e ne diventa il capo. Riesce a stabilire un clima armonioso nella prigione, ma ben presto viene rovinata dal direttore che intende trarre profitto dalle guerre tra i carcerati. Infatti un clima di guerra potrebbe portare alla morte dei carcerati e alla chiusura della prigione, che lui venderebbe poi come immobile. Stan all'inizio decide di aiutarlo in cambio dell'uscita anticipata per buona condotta. Ma il giorno dell'udienza, Stan decide di tornare nella prigione per salvare la vita ai suoi compagni, nel farlo scatenerà una sparatoria nella prigione.

Produzione e box office[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese del film, iniziate a Los Angeles e terminate a Stockton, California, sono durate solo sei settimane.[1]

Le scene della prigione sono state girate in una vera prigione, quella di Stockton, California. Durante una ripresa a Stockton, Schneider collassò per intossicazione da cibo e per il troppo caldo.[2]

L'ufficio del direttore era in realtà una facciata costruita sul tetto del carcere.[3]

Hanno fatto una comparsa nel film: il rapper Lil Rob, il quarterback dei Fresno Bulldogs Brandon Molale, l'ex giocatore di football Ahman Green e il pugile Diego Corrales.

Il film ha richiesto un budget di 10 milioni di dollari. Ha guadagnato oltre 4 milioni, esclusi gli USA. In Russia ha guadagnato oltre i 935mila dollari nel primo weekend.[4]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Tra i compositori delle canzoni della colonna sonora del film ci sono: Antoine Santiago, Jean Molos, Ramon Campos, Antoine Contreras, Ronnie Gold e Jason La Rocca Le canzoni della colonna sonora sono:

  • "Vagabundo" - Los Ninos de Sara
  • "La Cubanita" - Los Ninos de Sara
  • "Una Muchacha" - Los Ninos de Sara
  • "Wayfaring Stranger" - Ferrel Stove
  • "Soul Talk" - Derrick Gardner & The Jazz Prophets
  • "What You Want" - Dixie Witch
  • "The Other Side" - Halfay To Gone
  • "Unrapeable" - Stephen Hampton & John Adair
  • "You're the Best" - Joe Esposito
  • "Brandenburg Concerto No. 3" - The Royal Philharmonic Orchestra
  • "Next Door In Heaven" - Ferrel Stove
  • "Harder To Stand" - The Briggs
  • "What You Want Nigga" - C-Bo
  • "Carroll County Blues" - Ferrel Stowe
  • "I Like Gangster Shit" - C-Bo
  • "Cihualteco" - Mariachi All Star
  • "Nihilist" - Raw Power
  • "Wayfaring Soul" - Ryan Beveridge[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Big Stan | Moviehole
  2. ^ Schneider's collapse during movie shoot blamed on food, heat - Chicago Sun-Times | HighBeam Research
  3. ^ Big Stan
  4. ^ Big Stan (2007) - Box office / business
  5. ^ Big Stan (2007) - Soundtracks

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema