Biblioteca di papa Agapito I

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Biblioteca di papa Agapito I
Celio - Biblioteca di Agapito al Celio 01-0410.JPG
La cosiddetta Biblioteca di Agapito al Celio (interno)
Localizzazione
StatoItalia Italia
ComuneRoma-Stemma.png Roma
Amministrazione
PatrimonioCentro storico di Roma
EnteSovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali
ResponsabileMaria Vittoria Marini Clarelli
Mappa di localizzazione

Coordinate: 41°53′10.53″N 12°29′29.08″E / 41.886258°N 12.491411°E41.886258; 12.491411

La Biblioteca di papa Agapito I, citata in una lettera di Cassiodoro, è stata indicata in un edificio sul Clivus Scauri ("Clivo di Scauro") a Roma, adiacente e pertinente al complesso di San Gregorio al Celio.

Si tratta di un'aula absidata in muratura, che per tecnica dimostra una datazione molto tarda (papa Agapito regnò dal 535 al 536), collocata dietro l'oratorio di Sant'Andrea al Celio. Di questa biblioteca resta menzione anche in un'iscrizione dedicatoria ormai perduta ma copiata dall'Anonimo di Einsiedeln:

Sanctorum veneranda cohors sedet ordine
divinae legis mystica dicta docens.
Hos inter residens Agapetus iure sacerdos
codicibus pulchrum condidit arte locum.
Gratia par cunctis sanctus labor ómnibus unus
dissona verba quidem sed tamen una fides.

Un altro edificio poco più avanti sulla stessa strada, con facciata a filo della carreggiata, appartenne probabilmente allo stesso complesso della biblioteca.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Filippo Coarelli, Guida archeologica di Roma, Verona, Arnoldo Mondadori Editore, 1984.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]