Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Bibimbap

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bibimbap
Korean.food-Bibimbap-02.jpg
Dolsot bibimbap
Origini
IPA[pi.bim.p͈ap̚]
Luogo d'origineCorea
Dettagli
Categoriapiatto unico
Ingredienti principali
  • riso
  • verdure
  • uova
  • carne
Variantidolsot bibimbap
Calorie approssimative per portata150[1]
 
Bibimbap
Nome coreano
Hangŭl 비빔밥
Hanja 石鍋拌飯
Latinizzazione riveduta bibimbap
McCune-Reischauer pibimbap

Il bibimbap (비빔밥?, letteralmente "riso mescolato") è un piatto coreano che si presenta come un misto di bap e verdure, e talvolta uova e carne di manzo o pollo, con l'aggiunta di pasta di peperoncino, olio di semi di sesamo e salsa di soia o pasta di soia.

Una variante molto conosciuta è servita in una ciotola in pietra (돌솥?, dolsotLR) molto calda nella quale gli ingredienti vengono mescolati insieme[2][3]. Nel 2011, si è classificato al quarantesimo posto nel sondaggio del lettori di CNN Travel sui cibi più buoni del mondo[4].

Preparazione[modifica | modifica wikitesto]

Una selezione di ingredienti per fare il bibimbap.

Le verdure usate comunemente nel bibimbap sono cetrioli, zucchine, daikon coreano, funghi, radici di campanula e alghe gim tagliati à la julienne, oltre a spinaci, germogli di soia e steli di felce. Può essere aggiunto del tofu (normale o saltato) oppure una foglia di lattuga, mentre carne di pollo e frutti di mare fungono talvolta da sostituti della carne di manzo[5]. Per un miglior impatto visivo, le verdure sono spesso posizionate in modo che i colori vicini si completino a vicenda. Nella versione sudcoreana, vengono aggiunti olio di sesamo, pasta di peperoncino e semi di sesamo.

Gli ingredienti del bibimbap sono ricchi di simbolismi. Il nero e i colori scuri (funghi shiitake, felci, lattuga di mare) rappresentano il nord e i reni. Rosso o arancione (peperoncini, carote, giuggiole) indicano il sud e il cuore. Il verde (cetrioli e spinaci) simboleggia l'est e il fegato. Il bianco (germogli di soia, ravanelli, riso) rappresenta l'ovest e i polmoni. Il giallo (zucche, patate, uova) indica il centro e lo stomaco[6].

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

  • Bibimbap con tartare di manzo (yukhoe-bibimbap)
  • Bibimbap con lumache d'acqua dolce e pasta di soia (ureong-doenjang-bibimbap)
  • Bibimbap in pentola di pietra calda (돌솥 비빔밥?, dolsot bibimbapLR): il bibimbap viene servito in una pentola di pietra molto calda, sui cui bordi bollenti viene cotto un uovo. Prima di mettere il bap nella pentola, il fondo viene unto di olio di sesamo, così il riso che viene a contatto con esso diventa croccante e marroncino.
  • Bibimbap di Jeonju (Jeonju-bibimbap): il riso viene cotto in brodo di ossa di manzo, e le guarnizioni aggiunte raggiungono la trentina. Quelle che vengono sempre utilizzate sono tre: germogli di soia, gelatina di fagioli mungo gialli e tartare di manzo. È una variante famosa in tutta la Corea[7].
  • Bibimbap di Tongyeong (Tongyeong-bibimbap): il riso viene mescolato con gamberi, vongole e cozze, oppure con ascidie.
  • Bibimbap di Jinju (Jinju-bibimbap): viene servito con verdure, tra cui felci e germogli di fagiolo, carne macinata cruda condita con salsa di soia, gelatina di fagioli mungo e salsa di peperoncino.
  • Bibibamp con pesce crudo (hoe-deopbap)
  • Bibimbap con uova di pesce (albap)
  • Bibimbap con maiale piccante (jeyuk-bibimbap)
  • Bibimbap con germogli (saessak-bibimbap)
  • Bibimbap con verdure selvatiche (sanchae-bibimbap)

Esistono numerose altre varianti di bibimbap, come quello in ciotola di ottone.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome bibimbap fu adottato all'inizio del ventesimo secolo. Dal periodo Joseon fino ad allora, era chiamato goldongban, "riso fatto mischiando vari tipi di cibi". Veniva consumato alla vigilia dell'anno nuovo per terminare tutti gli avanzi[8]; era inoltre il pranzo del re, o uno spuntino che gli veniva servito tra un pasto e l'altro[9].

Il bibimbap viene nominato per la prima volta nel Siuijeonseo, un ricettario anonimo del tardo XIX secolo[10][11], con il nome bubuimbap (부븸밥?)[12]. Alcuni studiosi affermano che nasca dalla pratica tradizionale di mischiare in una ciotola tutte le offerte di cibo dei riti ancestrali prima di parteciparvi[13].

Dal tardo XX secolo, il bibimbap si è diffuso in vari paesi per la sua comodità di preparazione; viene inoltre servito su alcune linee aeree dirette in Corea del Sud.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (KO) bibimbap, Korean Food Foundation.
  2. ^ Potresti spiegarmi quali sono i cibi coreani più gustosi?, su prkorea.com. URL consultato il 10 aprile 2014.
  3. ^ Corea, i piatti tipici da non perdere, su L'espresso food&wine. URL consultato il 10 aprile 2014.
  4. ^ (EN) Tim Cheung, Your pick: World's 50 best foods, CNN, 7 settembre 2011.
  5. ^ (EN) Organic Vegetables Bibimbap, Seoul Metropolitan Government. (archiviato dall'url originale il 1 ottobre 2011).
  6. ^ (EN) The Beginner's Guide To Bibimbap, Sous Chef, 18 settembre 2014. URL consultato il 12 aprile 2015.
  7. ^ (EN) Hong Mi-kyung, Top 10 Korean Dishes & Restaurants, Korea Tourism Organization, 19 maggio 2008. URL consultato il 12 aprile 2015.
  8. ^ (EN) Rice with Leftovers (1st Lunar Month), su folkency.nfm.go.kr. (archiviato dall'url originale il 17 aprile 2015).
  9. ^ (EN) Origin of Bibimbap, Bibimbap Globalization Foundation. URL consultato il 12 aprile 2015.
  10. ^ (EN) Koo Chun-sur, Bibimbap: High-nutrition All-in-one Meal, The Korea Foundation. (archiviato dall'url originale il 7 marzo 2017).
  11. ^ (KO) 비빔밥, Encyclopedia of Korean National Culture (Empas).
  12. ^ (KO) 전주비빔밥, Jeonbuk Food Culture Plaza.
  13. ^ (EN) Choe Sang-Hun e Christopher Torchia, Looking for a Mr. Kim in Seoul: A Guide to Korean Expressions, Master Communications, Inc., p. 168, ISBN 9781932457032. URL consultato il 31 luglio 2016.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • The Foodspotting Field Guide, Chronicle Books, 2014, ISBN 1-4521-3008-6.
  • Sarah Copeland, Feast: Generous Vegetarian Meals for Any Eater and Every Appetite, Chronicle Books, 2013, p. 175, ISBN 1-4521-2960-6.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN: (ENsh2013000246
Cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina