Bank Panic

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bank Panic
Bank Panic.png
Schermata del gioco
Sviluppo Sanritsu
Pubblicazione SEGA
Data di pubblicazione 1984 (Arcade)
1985 (SG-1000)
1986 (MSX)
1986 (Commodore 64)
1986 (Amstrad CPC)
1987 (Sega Master System)
Genere Sparatutto
Tema Western
Modalità di gioco Singolo giocatore
Piattaforma Arcade, SG-1000, MSX, Sega Master System, Amstrad CPC, Commodore 64
Periferiche di input Joystick + 3 pulsanti

Bank Panic è un videogioco arcade sviluppato da Sanritsu e prodotto da SEGA nel 1984.

Descrizione del gioco[modifica | modifica sorgente]

Il giocatore interpreta il ruolo di uno sceriffo del Far West che deve proteggere una banca e i suoi clienti da banditi mascherati. L'edificio è di forma circolare, con dodici porte numerate ed altrettanti sportelli, ed il giocatore è posizionato al centro della sala; la visuale, che consente la visione contemporanea di tre porte, può essere ruotata a destra e a sinistra in modo da tenere alternativamente sotto controllo tutti gli ingressi.

Un indicatore collocato sul lato superiore della schermata offre una visione d'insieme dello stato degli ingressi (presenza di una persona in attesa) e degli sportelli, mentre una barra sul lato inferiore indica il tempo a disposizione per il superamento del livello di gioco.

Quando una porta con un persona in attesa si trova nel campo visivo del giocatore, questa si può aprire e rivelare:

  • un cliente, che effettuerà un deposito (una borsa di denaro); la presenza di un deposito a tale sportello è indicata dal simbolo del dollaro che appare nella corrispondente posizione dell'indicatore superiore
  • un ladro, a cui bisogna sparare prima che sia lui a sparare allo sceriffo
  • un ragazzino che indossa da tre a cinque cappelli; ogni sparo a lui diretto gli toglie un cappello, e se si riesce a toglierglieli tutti prima che la porta si richiuda si riceve un bonus (una borsa di denaro o del tempo supplementare).

Talvolta i clienti, allontanandosi dopo un deposito, mostrano brevemente un cartello appeso alla schiena che fornisce al giocatore l'indicazione che, dietro una certa porta, è in attesa un ladro.

I ladri possono inoltre rubare da uno degli sportelli in quel momento non controllati dal giocatore il denaro già depositato e nascondersi dietro alla corrispondente porta; uccidendo il ladro si recupera il denaro e si ripristina la condizione dello sportello.

Ad intervalli casuali, infine, può comparire una bomba su una delle porte, ed il giocatore la deve disinnescare (sparandovi) prima che esploda.

Il livello di gioco si conclude quando tutti gli sportelli hanno ricevuto almeno un deposito. Si perde invece una vita (ed il livello ricomincia) se:

  • si viene colpiti da un ladro;
  • si spara per errore ad un cliente;
  • non si riesce a disinnescare in tempo una bomba;
  • scade il limite di tempo imposto per il superamento del livello.

Benché sia possibile sparare a vista ad un ladro senza incorrere in penalità, si ottengono molti più punti attendendo che questi estragga la propria arma. Alcuni ladri, riconoscibili per il fatto di indossare una maglietta rossa, forniscono al giocatore, se uccisi nell'esatto istante in cui estraggono l'arma, una delle lettere della parola "EXTRA"; completando l'intera parola il giocatore riceve, oltre a dei punti bonus, un'ulteriore vita e l'avanzamento istantaneo al livello successivo. Altre vite vengono fornite al superamento di determinate soglie di punteggio.

Difficoltà ulteriori[modifica | modifica sorgente]

A mano a mano che il gioco prosegue, vengono introdotte delle varianti alla tipologia ed al comportamento dei clienti e dei ladri; tali variazioni, unite alla crescente concitazione del gioco ed alla necessità di controllare tre porte contemporaneamente, mettono alla prova i riflessi e la capacità di concentrazione del giocatore cercando di indurlo in errore (tipicamente sparare ad un cliente o esitare troppo di fronte ad un ladro per il timore di farlo).

Le variazioni comprendono:

  • clienti buttati improvvisamente a terra da un ladro alle loro spalle;
  • clienti che compaiono legati (il giocatore può liberarli sparando o attendere che compaia alle loro spalle il ladro e ucciderlo);
  • ladri con due pistole (è necessario sparar loro due volte);
  • ladri che si spostano usando gli stipiti della porta come riparo (possono essere uccisi solo quando si trovano al centro della porta)

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • A differenza degli altri arcade, che mostrano periodicamente la lista degli high score nell'attesa tra una partita e l'altra, a causa di un singolare bug tale lista viene visualizzata, in Bank Panic, solo al termine di una partita, mentre il giocatore inserisce le proprie iniziali per la registrazione del suo punteggio.
  • Il record ufficiale di punteggio è condiviso da Alessandro Giuriato e Gary A. Hatt, che hanno registrato il massimo punteggio ottenibile di 9.999.999 punti. [1]
  • La musica di sottofondo è la ripetizione continua del brano intitolato Dixie, il cui ritmo aumenta in modo ossessivo a mano a mano che il giocatore si avvicina allo scadere del tempo a disposizione per il completamento del livello.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi