Dixie's Land

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Dixie's Land
Artista
Autore/iDaniel Decatur "Dan" Emmett
GenereMarcia militare
Data1861
Campione audio
Bandiera da battaglia degli Stati Confederati d'America

Dixie's Land, nota anche come Dixie oppure DixieLand od I Wish I Was in Dixie, è una canzone popolare statunitense. È tra i brani più distintivi prodotti in Nord America nel XIX secolo.

Fu l'inno nazionale degli Stati Confederati d'America tra il 1860 e il 1865 e proprio per questo motivo è considerata la più famosa canzone discriminatoria nei confronti dei neri americani. Per lo stesso motivo, ha contribuito a far sì che gli abitanti degli Stati Uniti del Sud venissero soprannominati Dixie.

È stata particolarmente utilizzata nei cabaret di tipo Blackface.

Testo[modifica | modifica wikitesto]

Oh, I wish I was in the land of cotton,
Old times there are not forgotten.
Look away, look away, look away Dixie Land!
In Dixie's Land, where I was born in,
early on one frosty mornin'.
Look away, look away, look away Dixie Land!
I wish I was in Dixie, Hooray! Hooray!
In Dixie's Land I'll take my stand,
to live and die in Dixie.
Away, away, away down south in Dixie!
Away, away, away down south in Dixie!
There's buckwheat cakes and Injun batter,
Makes you fat or a little fatter.
Look away! Look away! Look away! Dixie Land
Then hoe it down and scratch your gravel,
To Dixie's Land I'm bound to travel.
Look away! Look away! Look away! Dixie Land
I wish I was in Dixie, Hooray! Hooray!
In Dixie's Land I'll take my stand,
to live and die in Dixie.
Away, away, away down south in Dixie!
Away, away, away down south in Dixie!

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Emanuele Cassani, Italiani nella guerra civile americana 1861-1865, Prospettiva Editrice, Siena, 2006. ISBN 978-88-7418-410-1

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]