Ayşe Hümaşah Sultan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ayşe Hümaşah Sultan
Istanbul - Mesquita de Mihrimah - Cúpula.JPG
Il mausoleo (türbe) di Ayşe Hümaşah Sultan si trova all'interno del cortile della Moschea di Mihrimah (Edirnekapı) a Istanbul, in Turchia.
principessa
Nascita 1541
Morte 1595
Dinastia ottomana
Padre Rüstem Pascià
Madre Mihrimah Sultan
Coniugi Semiz Ahmed Pascià
Nisançi Feridun Pascià
Mahmud Hudayi
Figli Sultanzade Mehmed Bey
Sultanzade Mahmud Pascià
Sultanzade Osman Bey
Sultanzade Mustafa Pascià
Sultanzade Abdurrahman Bey
Saliha Hanimsultan
Safiye Hanimsultan
Hatice Hanimsultan
Ayşe Hanımsultan
Una figlia
Religione Islam

Ayşe Hümaşah Sultan in ottomano عائشه ھما شاہ سلطان, "Colei che vive" e "Fenice dello Şah", (Costantinopoli, 1541Costantinopoli, 1595) è stata una principessa ottomana. Era figlia di Mihrimah Sultan dell'Impero Ottomano e Rüstem Pascià (Gran Visir nel 1544–1553, 1555–1561) e aveva almeno un fratello minore, Sultanzade Osman Bey. Era la nipote di Solimano il Magnifico (1520-1566) e la sua consorte preferita e moglie legale, Hurrem Sultan.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era nata a Istanbul nel 1541, era la prima e unica figlia femmina dei suoi genitori, e anche la prima nipote dei suoi nonni. Aveva un fratello minore, Sultanzade Osman Bey, e forse altri, il cui numero e nomi sono però contestati. Non aveva sorelle. Come sua cugina Hümaşah Sultan, secondo quanto riferito era amata dal loro nonno. Un segno dell'affetto di Solimano nei suoi confronti può essere visto nel suo titolo: come figlia di una principessa imperiale e non di un principe, le sarebbe spettato il titolo di Hanımsultan, ma il nonno le concesse invece quello superiore di Sultan, parificandola alle cugine nate dagli zii.
Intorno al 1557 sposò Şemsi Ahmet Pascià, futuro Gran Visir, e con lui ebbe almeno otto figli. Era anche la nonna di Semiz Mehmed Pascià.

Ayşe Hümaşah era politicamente attiva, essendo la moglie di un Gran Visir e la figlia della più grande principessa, Mihrimah Sultan. Era anche l'unica erede del patrimonio di sua madre, da cui non ricevette solo la sua vasta ricchezza (inclusi 5 palazzi) ma anche la cultura per la filantropia, che fu poi trasmessa ai suoi figli, per volontà di Mihrimah. Era vicina a Safiye Sultan durante il regno di Murad III, che sostenne contro Nurbanu Sultan.

Şemsi Ahmet Pascià morì nel 1580 e Ayşe Hümaşah il 6 aprile 1582 sposò Ahmed Ferîdûn Pascià all'interno del palazzo Ibrahim Pascià, ma il matrimonio durò solo 11 mesi perché il pascià morì il 16 marzo 1583.

Ayşe Hümaşah morì nel 1595 e fu sepolta nel complesso (Külliye) Şeyh 'Azîz Mahmûd Hüdâyî Efendi, a Üsküdar, vicino alla moschea di sua madre Mihrimah Sultan o sepolta nella Moschea Mihrimah Sultan a Edirnekapi.

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Ayşe Hümaşah ebbe cinque figli e cinque figlie dal suo primo marito:

Figli

Figlie

  • Saliha Hanımsultan († 1576 sepolta nella Moschea di Mihrimah Sultan) Si sposò nel 1574 con Cığalazade Yusuf Sinan Pascià; Ebbe un figlio e una figlia. Sua nonna Mihrimah Sultan spese per il suo matrimonio 70.000 monete d'oro.
  • Safiye Hanımsultan (sepolta nella Moschea di Mihrimah Sultan) Sposò Cığalazade Yusuf Sinan Pascià nel 1577 dopo la morte di sua sorella. Ebbe due figli maschi e una femmina.
  • Hatice Hanımsultan. Sposò Kapıcıbaşı Mahmud Bey nel dicembre 1584.
  • Ayşe Hanımsultan
  • Una figlia dal nome sconosciuto, sposata nel marzo 1596 con lo yemenita Hasan Pasha.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Hammer, Joseph von. Geschichte des Osmanischen Reiches. — Pest: C. A. Hartleben’s Verlag, 1829. — Т. 4. — С. 102.
  • Necipoğlu, Gülru. The Age of Sinan. Architectural Culture in the Ottoman Empire. — London: Reaktion Books, 2005. — С. 317.
  • Benzoni, Gino. Dizionario Biografico degli Italiani / ed. Alberto M. Ghisalberti. — Roma: Istituto della Enciclopedia Italiana, 1981. — Т. 25.