Automotrice RhB ABe 4/4 III

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
RhB ABe 4/4III
Automotrice
RhB09.jpg
ABe 4/4 III 55 e 56 a Tirano
Anni di costruzione 1988 - 1990
Anni di esercizio 1988 - oggi
Quantità prodotta 6
Costruttore SLM, ABB
Massa in servizio 47 t
Rodiggio Bo'Bo'
Velocità massima omologata 65
Alimentazione elettrica a corrente continua a 1.000 volt

L'elettromotrice ABe 4/4 III è un'automotrice elettrica a corrente continua a scartamento metrico della Ferrovia Retica (RhB), la principale compagnia ferroviaria del Cantone dei Grigioni in Svizzera, in servizio sulla ferrovia del Bernina.

ABe 4/4 III 55 e accoppiata ABe 4/4 III sul viadotto elicoidale di Brusio
Livrea speciale per la ABe 4/4 51 a Tirano il 5 maggio 2007

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le elettromotrici vennero costruite in Svizzera tra 1988 e 1990 in numero di 6 unità numerate progressivamente da 51 a 56 dalla fabbrica svizzera SLM di Winterthur in collaborazione con la ABB in due sottoserie di 3 unità ciascuna. Sono state le prime unità di trazione della Retica ad utilizzare il sistema di trazione a frazionamento a GTO con l'utilizzo di motori ad induzione a corrente alternata. Le ABe 4/4 III sono la terza serie di elettromotrici acquistate dalla Retica; utilizzate sulla Ferrovia del Bernina hanno sostituito progressivamente nei servizi le precedenti ABe 4/4 I. Nel 2007 l'elettromotrice ABE 4/4 III n.51 ha ricevuta una livrea speciale per pubblicizzare la candidatura, poi ottenuta, per l'inclusione nella Lista del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO della Ferrovia retica e del suo inserimento nel paesaggio dell'Albula-Bernina.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La sigla ABe 4/4 secondo il sistema svizzero di classificazione dei rotabili ferroviari definisce una unità di 1ª e 2ª classe a 4 assi tutti motori. L'alimentazione elettrica è a corrente continua a 1.000 volt tuttavia le elettromotrici sono le prime unità della Retica ad avere i motori di trazione del tipo asincrono trifase. La conversione è ottenuta mediante frazionatori a tiristori GTO. Con una potenza installata di 1016 kW sono tra le più potenti della flotta retica. Sono in grado di trainare 95 t sulla massima pendenza del 70 per mille; offrono 12 posti di prima classe e 16 in seconda.

Sono accoppiabili a comando multiplo anche con le precedenti Abe 4/4 II e con le locomotive diesel elettriche GEM 4/4. L'automotrice è controllabile, in caso di utilizzo congiunto con uno spazzaneve elettrico Xrotet 9.218-19, anche dalla cabina di quest'ultimo.

Le ABe 4/4 III raggiungono la velocità di 65 km/h e hanno una massa di 47 t. La livrea è rossa come il resto dei rotabili RhB. Secondo le consuetudini le elettromotrici hanno ricevuto, oltre allo stemma del Cantone dei Grigioni, anche un proprio nome:

  • 51 Poschiavo
  • 52 Brusio
  • 53 Tirano
  • 54 Hakone
  • 55 Diavolezza
  • 56 Corviglia

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Hans Furgler, Triebwagen ABe4 / 4 51 bis 53 für die Bernina-Linie der Rhätische Bahn, 1987, Elektrische Bahnen.
  • Hans Furgler, Die neuen Triebwagen ABe 4/4 51-53 für die Bernina-Linie der Rhätischen Bahn, Schweizer Eisenbahn-Revue, 1988.
  • Claude Jeanmaire, Die elektrischen und Dieseltriebfahrzeuge Schweizerischer Eisenbahn Rhätischen Bahn: Stammnetz - Triebfahrzeuge", Verlag Eisenbahn, ISBN 3-85649-219-4.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti