Austin Wright

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Austin Wright

Austin McGiffert Wright (Yonkers, 6 settembre 1922Cincinnati, 23 aprile 2003) è stato uno scrittore, critico letterario e saggista statunitense, professore emerito di inglese all'Università di Cincinnati[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Austin Wright crebbe a Hastings-on-Hudson, un suburbio di New York, figlio del geografo John Kirtland Wright e di Katharine McGiffert. Suo zio era Austin Tappan Wright, autore del romanzo utopico Islandia.

Si laureò alla Università Harvard nel 1943 e servì nell'esercito statunitense dal 1943 al 1946. Nel 1948 conseguì un master's degree all'Università di Chicago e un Ph.D. nel 1959.

Sposò Sara Hull nel 1950, con cui ebbe tre figli, Joanna Wright (morta nel 2000), Katharine Wright di Berkeley (California) e Margaret Wright, e due nipoti, Madeline Giscombe ed Elizabeth Perkins.

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Opere in italiano

Saggi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rebecca Goodman, Obituary: Austin M. Wright, 80, writer, teacher, in The Cincinnati Enquirer, 30 aprile 2003.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN111352342 · ISNI (EN0000 0001 0935 5906 · Europeana agent/base/118969 · LCCN (ENn83073895 · GND (DE129976911 · BNF (FRcb120262465 (data) · BNE (ESXX1162071 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n83073895