Associazione Sportiva Handball EOS Siracusa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
A.S.H. EOS Siracusa
Pallamano Handball pictogram.svg
Segni distintivi
Colori sociali 600px Celeste e Granata con striscia bianca.svg Celeste · fucsia
Dati societari
Città Siracusa
Paese Italia Italia
Confederazione EHF
Federazione FIGH
Fondazione 1981
Scioglimento 2006
Presidente
Allenatore
Impianto sportivo PalaLoBello
2 700 posti
Palmarès
Scudetto
Scudetti 1

L'Associazione Sportiva Handball EOS Siracusa, o più brevemente EOS Siracusa, fu una società di pallamano femminile di Siracusa fondata il 19 ottobre 1981 e scioltasi alla fine della stagione sportiva 2005-06. La parola EOS derivante dal greco, significa Alba o meglio Dea dalle rosse braccia. I colori sociali del club erano il fucsia e il celeste.

Nella sua venticinquennale storia l'Eos partecipò in totale a 12 campionati di serie A1 laureandosi campione d'Italia nel 1999-2000.

L'impianto di gioco delle gare interne fu originariamente il tensostatico per poi essere sostituito dal PalaLoBello.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'Eos partecipa al suo primo campionato nel 1981 iscrivendosi al torneo maschile di serie D. Vi rimane fino alla stagione 1983-1984 anno in cui rileva la serie B femminile dalla Pallamano femminile Ortigia cambiando denominazione in EOS Siracusa. Approda in serie A nella stagione 1984/85, ma l'inizio non è dei più facili, e va incontro ad una doppia retrocessione che la relega in due anni in serie C. Nel 1989-1990 ottiene la promozione al torneo di A2, e due anni più tardi viene promossa in serie A1. Dopo essersi assestata nel massimo torneo del Campionato italiano di pallamano femminile, comincia ad ottenere buoni risultati in campo nazionale, che la portano a vincere lo Scudetto nella stagione 1999-2000 con un manipolo di giocatrici tutte siracusane, che entreranno da li a breve a far parte della nazionale italiana [1].

EOS Siracusa - TIGER Palermo 38 - 23 (19 - 8)
15 aprile 2000 - Pala Lo Bello, Siracusa - campione d'Italia

Eos Siracusa: Wolf, Lo Piano (3), Ricupero (3), Draganescu (14), Manea (1), Jelaska (6), Ilardo, Bugli (6), Dell'Arte (1), Russo (4).
Allenatore: Izzi

Tiger Palermo: Nedjedovic (3), Storaci, Grillo, Lo Nigro, Matranga (3), Romeo (2), Sutic (12), Scaduto (3).
Allenatore: Alì

Da annoverare anche partecipazioni in ambito europeo, con la coppa campioni e coppa delle coppe. Nella metà degli anni duemila, va incontro ad una crisi economica che la costringono a dover rinunciare alle giocatrici straniere ma soprattutto a qualche talento locale per far cassa. Dopo essere retrocessa in serie A2 nella stagione 2003/2004, vi resta per due anni prima di chiudere definitivamente i battenti.

Il 25 dicembre 2010, Maria Zocco presidentessa dell'EOS Siracusa, muore a causa di un male incurabile. A lei il merito di aver allestito ottimi compagini che hanno permesso di arricchire il proprio palmares con uno scudetto, partecipazioni in campo europeo oltre che ottimi risultati in ambito nazionale [2].

Competizioni europee[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 2000-01 l'Eos ha partecipato per la prima volta alla Coppa Campioni, giocando contro le slovacche del SVK Slovan Duslo Sala, perdendo entrambe le sfide, sia all'andata (17-40) che al ritorno a Siracusa (19-31). Inoltre lo stesso anno, dopo l'eliminazione dalla coppa campioni, ha partecipato alla coppa E.H.F. affrontando il Rom Otelul Galati, perdendo anche qui entrambe le gare di andata (24-29) e ritorno (14-26). Nella stagione 2001-2002 partecipa alla Challenge Cup perdendo in ambedue i casi contro il Rom Rapid Bucarest (andata 16-39) (ritorno 15-31).

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria dell' A.S. EOS Siracusa
  • 1981- Fondazione Handball Siracusa
  • 1981-1982 - 5ªin Serie D (maschile)
  • 1982-1983 - 6ª in Serie D (maschile)
  • 1983-1984 - Rileva il titolo dall'Ortigia femminile e cambia denominazione in EOS Siracusa
  • 1984-1985 - 1ª Promossa in serie Serie A
  • 1985-1986 - Retrocede in Serie B
  • 1986-1987 - Retrocede in Serie C
  • 1987-1988 - 1ª Promossa in Serie B
  • 1988-1989 - 6ª in Serie B
  • 1989-1990 - 1ª Promossa in Serie A2
  • 1990-1991 - 3ª in Serie A2
  • 1991-1992 - 3ª in Serie A2
  • 1992-1993 - 1ª Promossa in Serie A1
  • 1993-1994 - Retrocede in Serie A2, ripescata in A1
  • 1994-1995 - 7ª in Serie A1
  • 1995-1996 - 5ª in Serie A1
  • 1996-1997 - 4ª in Serie A1
  • 1997-1998 - 4ª in Serie A1
  • 1998-1999 - 8ª in Serie A1
  • 1999-2000 - 1ª in Serie A1 | Scudetto.svg Campione d'Italia
  • 2000-2001 - 4ª in Serie A1
  • 2001-2002 - 9ª in Serie A1
  • 2002-2003 - 8ª in Serie A1
  • 2003-2004 - 8ª Retrocede in Serie A2
  • 2004-2005 - 9ª in Serie A2
  • 2005-2006 - 5ª in Serie A2
  • 2006- Si ritira per problemi economici

Allenatori e presidenti[modifica | modifica wikitesto]

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Allenatori A.S. EOS Siracusa
  • Riccardo Trillini
  • Pierandrea Izzi
  • Luigi Rudilosso
  • Silvia Volpato

Presidenti[modifica | modifica wikitesto]

Presidenti A.S. EOS Siracusa
  • Maria Zocco

Giocatrici principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Italia Verena Wolf
  • Italia Rossella Lopes
  • Italia Viviana Zafarana
  • Italia Martina Puglisi
  • Italia Daniela Lo Piano
  • Italia Monica Campanella
  • Italia Daniela Russo
  • Italia Valentina Bellanich
  • Romania Marilena Finaru
  • Italia Barbara Mauceri
  • Italia Ivana Bazzano
  • Croazia Sanja Bajgoric
  • Croazia Dana Filipovska
  • Italia Alessia Ilardo
  • Italia Arianna Ricupero
  • Italia Emanuela Avallone
  • Italia Letizia Perna
  • Italia Marina Micciulla
  • Croazia Zlata Starcevic

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ L'EOS vince lo scudetto, http://ricerca.repubblica.it, 13 novembre 2015. URL consultato il 21 gennaio 2016.
  2. ^ Muore Maria Zocco, http://siracusa.blogsicilia.it, 13 novembre 2015. URL consultato il 21 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 1º marzo 2016).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sito ufficiale, su handballsiracusa.it. URL consultato il 20 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 17 ottobre 2007).
Sport Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport