Asperges me

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Incipit dellAsperges me secondo il Liber Usualis.

Asperges me (o Asperges me Domine[1], similmente all'introito "Gaudeamus omnes in Domino") è un'antifona processionale gregoriana di origine gallicana, in lingua latina, che viene letta o cantata durante prima della Messa domenicale ad eccezione del Tempo pasquale e della Domenica delle Palme.

Appartenente alla liturgia cattolica, evoca le aspersioni a scopo lustrale descritte in Salmi 50, 9[2] che gli Ebrei eseguivano cospargendo i fedeli con rami di issopo[3].

Tradizionalmente è associato al gesto dell'aspersione dell'acqua precedentemente benedetta[4], mediante il quale il celebrante amministra il sacramentale dell'acquasanta ai presenti nella Chiesa. L'aspersione in genere avviene come rito di ingresso, quale segno di purificazione spirituale dei fedeli e dell'altare consacrato.

Testo[modifica | modifica wikitesto]

Testo[5] Traduzione
Asperges me, Domine, hyssopo et mundabor,
Lavabis me, et super nivem dealbabor.

Mi aspergerai, o Signore, con issopo e sarò mondato
Mi laverai, e sarò più bianco che la neve.

Miserére mei, Deus,
secúndum magnam misericórdiam tuam.
Glória Patri et Fílio, et Spirítui Sancto,
Sicut erat in principio, et nunc et semper,
Et in sæcula sæculórum. Amen.

Abbi pietà di me, o Dio,
Secondo la tua grande misericordia.
Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo,
Come era in principio, e ora e sempre,
E nei secoli dei secoli. Amen.

Aspérges me, Dómine, hyssópo et mundábor
Lavábis me, et super nivem dealbábor.

Mi aspergerai, o Signore, con issopo e sarò mondato
Mi laverai, e sarò più bianco che la neve.

Nella forma 1962 del rito romano, il Gloria Patri non si dice durante la Iª Domenica di Passione e nella Domenica delle Palme non si procede con l'aspersione.[6] Durante il Tempo di Passione l'Asperges si omette completamente, mentre dalla Solennità di Pasqua a quella di Pentecoste è sostituito dalla lettura o dal canto dell'antifona Vidi aquam.[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Asperges me Domine (Gregorian Chant), su imslp.org (archiviato il 15 giugno 2020).
  2. ^ Salmi 50, 9, su laparola.net.
  3. ^ ezov in ebraico, issopos in greco.
  4. ^ Il Repertorio Gregoriano, su cogoletoinfo.it. URL consultato il 15 giugno 2020 (archiviato il 15 giugno 2020).
  5. ^ Asperges - Canto per l'aspersione con l'acqua benedetta: fuori dal tempo pasquale, su unavox.it. URL consultato il 15 giugno 2020 (archiviato il 15 giugno 2020). Ospitato su gregorianum.org.
  6. ^ a b (LA) Missale Romanum di san Pio V, su maranatha.it.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]