Arcangelo Esposito

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Arcangelo Esposito (Avellino, 1956) è un pittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Formatosi all'Accademia di belle arti di Roma, esordisce a Milano e prosegue l'attività espositiva all'estero, per gran parte in area tedesca. Nel 1997 viene curata da Walter Guadagnini una monografia dedicata[1].

Partecipa alle Quadriennali di Roma del 1986 e del 1996[2], mentre nel 1999 si aggiudica ex aequo il primo premio al XXXIX Premio Suzzara con il dipinto Misteri, giocato su una ricerca materica e coloristica di matrice espressionista, da allora conservato nel Museo Galleria del Premio Suzzara[3].

Nel 2015 riceve il premio Bugatti-Segantini alla carriera artistica[4].

Produzione artistica[modifica | modifica wikitesto]

Le tematiche dei suoi dipinti sono legate ad una connotazione arcaica e magica della realtà, mentre la ricerca estetica è giocata sull'accostamento del bianco e nero agli ocra e ai rossi. Oltre che come pittore, è attivo come incisore, scultore e video artist[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Esposito Arcangelo, su http://www.premiosuzzara.it/. URL consultato il 24 febbraio 2015.
  2. ^ Arcangelo Esposito, su http://www.quadriennalediroma.org/. URL consultato il 24 febbraio 2014.
  3. ^ Misteri, su http://www.premiosuzzara.it/. URL consultato il 24 febbraio 2015.
  4. ^ Pagina Principale - Premio Bice Bugatti - Giovanni Segantini, su www.premiobicebugattisegantini.it. URL consultato il 5 giugno 2015.
Controllo di autoritàVIAF (EN40175581 · ISNI (EN0000 0001 1759 4974 · LCCN (ENn87933666 · WorldCat Identities (ENlccn-n87933666