Antonino Saggio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Antonino Saggio (Roma, 30 maggio 1955) è un architetto italiano. Insegna Progettazione architettonica e urbana alla Facoltà di Architettura "La Sapienza" Università di Roma.[1]

Ha fondato nel 1998 la collana Internazionale "The IT Revolution in Architecture / La Rivoluzione Informatica in Architettura" che ha contribuito ad una diffusione dei rapporti tra informatica e progettazione architettonica. Ha perseguito un'impostazione di indagine storica vicina alla modalità del pensiero progettuale sia nei suoi lavori monografici che nella cura, dopo la scomparsa di Bruno Zevi, della serie "Gli Architetti". Ha diffuso nella cultura italiana i progetti di "Co-Housing" (Residenze multigenerazionali cooperative con servizi comuni) e quelli legati alla strategia della "Case basse ad alta densità" nella città costruita.

Pubblicazioni Principali[modifica | modifica wikitesto]

  • 2010, "Architettura e modernità. Dal Bauhaus alla rivoluzione informatica", Carocci, Roma
  • 2007, "Introduzione alla Rivoluzione informatica in Architettura", Carocci, Roma
  • 1996, "Peter Eisenman Trivellazioni nel futuro", Testo&Immagine, Torino
  • 1995/2005, "Giuseppe Terragni Vita e opere," Editori Laterza, Roma-Bari
  • 1993, "Co-Residenza. Nuove famiglie e progettazione della casa", Edilizia Popolare, n. 228
  • 1988, "Un architetto americano. Louis Sauer", Officina, Roma
  • 1988, “Using Goals in Design” Carnegie-Mellon, Pittsburgh
  • 1984, “L'opera di Giuseppe Pagano tra politica e architettura” Dedalo, Roma-Bari
  • Collana "Universale di Architettura" Direttore Bruno Zevi.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN64233626 · LCCN: (ENn84185980 · SBN: IT\ICCU\CFIV\079331 · ISNI: (EN0000 0000 8143 9146 · GND: (DE124963269 · BNF: (FRcb144796011 (data) · ULAN: (EN500245546