Antonello Bonci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Antonello Bonci (Pesaro, 1966) è un neurologo e neuropsicofarmacologo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1985 si è iscritto alla Scuola di Medicina dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Gesù di Roma, dove si è laureato con lode nel 1991. Nello stesso anno ha iniziato la specializzazione in neurologia presso l'Università di Roma Tor Vergata, completata con lode nel 1995.

Antonello Bonci è considerato uno dei principali scienziati nel campo della Neuropsicofarmacologia.[1] È stato docente all'Università della California di San Francisco (UCSF) dal 1999 al 2010. Quando ha lasciato UCSF nel 2010, era Professore Ordinario di Neurologia e l'Howard J. Weinberg Endowed Chair in Addiction Research.

È conosciuto a livello internazionale per le sue ricerche sulla dopamina sugli effetti a lungo termine delle droghe di abuso sul cervello.[2][3]

Il laboratorio di Antonello Bonci è stato il primo a dimostrare che le droghe di abuso producono una memoria a lungo termine sulle cellule produttrici di dopamina nel cervello, fondamentale per lo sviluppo e mantenimento delle dipendenze.[4]

Nel 2010 lascia San Francisco per accettare l'incarico di Direttore Scientifico del National Institute on Drug Abuse (NIDA). Dall'Agosto 2019, a seguito di un'indagine interna sulla condotta sessuale, viene allontanato dall istituto[5] e diventa Presidente dell’istituto privato Global Institutes on Addictions, con sede a Miami, e resta Adjunct Professor di Neuroscienze e Psichiatria alla Johns Hopkins School of Medicine.

Ha pubblicato oltre 180 articoli in molte delle più prestigiose riviste scientifiche mondiali, come Cell, Nature, Science, Neuron, Nature Neuroscience, PNAS, per citarne alcune.[6]

Onorificenze, premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Ottobre, 2004 - Jacob P. Waletzky Memorial Award[7]

Dicembre, 2009 - Daniel H. Efron Award all'American College of Neuropsychopharmacology[8]

Ufficiale dell'Ordine della Stella d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine della Stella d'Italia
— 6 febbraio 2014

November, 2015 - PrimiDieci USA[9]

July, 2016 - Federation of European Neuroscience Societies and European Journal of Neuroscience Award.

October, 2016 - Membro della National Academy of Medicine[10]

March, 2019 - American Academy of Physicians

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN32152864059804820084 · LCCN (ENn2018184710 · WorldCat Identities (ENn2018-184710
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie