Antonín Novotný

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Antonín Novotný
Antonín Novotný 1968.jpg

Primo Segretario del Partito Comunista di Ceceoslovacchia
Durata mandato 14 marzo 1953 –
5 gennaio 1968
Predecessore Klement Gottwald (come presidente del partito)
Successore Alexander Dubček

Presidente della Cecoslovacchia
Durata mandato 19 novembre 1957 –
22 marzo 1968
Predecessore Antonín Zápotocký
Successore Ludvík Svoboda

Dati generali
Partito politico Partito Comunista di Cecoslovacchia

Antonín Novotný (Letňany, 10 dicembre 1904Praga, 28 gennaio 1975) è stato un politico ceco. Segretario del Partito Comunista di Cecoslovacchia dal 1952, fu presidente della Cecoslovacchia dal 1957 al 1968, quando in gennaio venne sostituito al vertice del Partito da Alexander Dubček per poi essere costretto a dimettersi il 22 marzo dalla guida dello Stato sotto la spinta della crescente pressione popolare. È stato prigioniero presso il campo di concentramento di Mauthausen durante la Seconda Guerra Mondiale.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Presidente della Cecoslovacchia Successore
Antonín Zápotocký 1957 – 1968 Ludvík Svoboda
Predecessore Segretario generale del Partito Comunista di Cecoslovacchia Successore
Rudolf Slánský 1952 – 1953 Antonín Novotný
come Primo Segretario del PCC
Predecessore Primo Segretario del Partito Comunista di Cecoslovacchia Successore
Klement Gottwald 1953 – 1968 Alexander Dubcek
Controllo di autorità VIAF: (EN69733230 · LCCN: (ENn93053336 · ISNI: (EN0000 0000 8392 1235 · GND: (DE119174685
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie