Anodontosaurus lambei

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Anodontosauro
Anodontosaurus.tif
Cranio di Anodontosaurus lambei
Stato di conservazione
Fossile
Periodo di fossilizzazione: Cretacico
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Reptilia
Sottoclasse Diapsida
Infraclasse Archosauromorpha
Superordine Dinosauria
Ordine Ornithischia
Sottordine Thyreophora
Infraordine Ankylosauria
Famiglia Ankylosauridae
Genere Anodontosaurus
Specie A. lambei
Nomenclatura binomiale
Anodontosaurus lambei
Sternberg, 1929

L'anodontosauro (Anodontosaurus lambei Sternberg, 1929) è un dinosauro erbivoro appartenente agli anchilosauri. Visse nel Cretacico superiore (Campaniano/Maastrichtiano, circa 72 - 66 milioni di anni fa) e i suoi resti fossili sono stati ritrovati in Canada (Alberta).[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Questo dinosauro, noto per numerosi resti quasi completi, era un tipico anchilosauro: possedeva un corpo eccezionalmente massiccio, ricoperto da una corazza costituita da osteodermi disposti in file, mentre la coda era rigida e terminante in una sorta di mazza ossea. Questo dinosauro era molto simile a Euoplocephalus, con il quale è stato a lungo confuso, ma tra i due generi vi erano alcune caratteristiche distintive, in particolare riguardo al cranio e all'ornamentazione del "mezzo anello" di osteodermi che proteggevano la zona cervicale. La mazza caudale di Anodontosaurus, inoltre, era dotata di osteodermi triangolari e appuntiti, che invece mancavano del tutto in Euoplocephalus. La lunghezza complessiva di Anodontosaurus doveva essere di circa 5 metri.

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Anodontosaurus venne descritto per la prima volta nel 1928 da Charles Mortram Sternberg, sulla base di uno scheletro parziale (noto come CMN 8530) comprendente il cranio, il "mezzo anello" cervicale, l'armatura dorsale e altri materiali postcranici. Lo scheletro, del quale purtroppo numerose ossa erano rotte, venne ritrovato da Sternberg nel 1916 in una cava nei pressi di Morrin, nell'Alberta meridionale. La formazione rocciosa di provenienza, la Horseshoe Canyon Formation, era datata tra la fine del Campaniano e il'inizio del Maastrichtiano (circa 71 - 70 milioni di anni fa). Il nome generico, Anodontosaurus, deriva dal greco e significa "lucertola senza denti": la cattiva conservazione del cranio non permetteva infatti di mostrare i denti dell'animale. L'epiteto specifico, lambei, era in onore di Lawrence Lambe, un altro paleontologo canadese.

Nel 1971, Walter Coombs concluse che vi era una sola specie di anchilosauride nel Campaniano del Nordamerica, e pose in sinonimia le specie Anodontosaurus lambei, Dyoplosaurus acutosquameus e Scolosaurus cutleri con Euoplocephalus tutus, la prima a essere descritta. Per molti anni questa classificazione fu accettata, fino al 2009, con la ridescrizione di Dyoplosaurus come un genere valido a sé stante. Nel 2010 Victoria Arbour, in uno studio pubblicato solo come abstract, mise in luce le differenze anatomiche tra Anodontosaurus ed Euoplocephalus. Nello studio, la Arbour suggerì di riassegnare ad Anodontosaurus tutti gli esemplari di anchilosauri provenienti dalla Horseshoe Canyon Formation, che nel corso degli anni erano stati attribuiti a Euoplocephalus. In seguito, altri studi confermarono la validità di questa nuova classificazione, e Penkalski (2013) propose un'analisi filogenetica nella quale Anodontosaurus ed Euoplocephalus erano effettivamente parte di un clade di anchilosauri nordamericani separato da un altro clade, comprendente Oohkotokia, Dyoplosaurus e Scolosaurus.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Anodontosaurus lambei, in Fossilworks. URL consultato il 18 novembre 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • C. M. Sternberg (1929) "A toothless armoured dinosaur from the Upper Cretaceous of Alberta." Canada Department of Mines Geological Survey Bulletin (Geological Series) 54(49):28-33
  • Coombs W. (1971) The Ankylosauridae. Ph.D. thesis, Columbia University, New York, NY, 487 p.
  • Arbour, V. M.; Burns, M. E.; Sissons, R. L. (2009). "A redescription of the ankylosaurid dinosaur Dyoplosaurus acutosquameus Parks, 1924 (Ornithischia: Ankylosauria) and a revision of the genus". Journal of Vertebrate Paleontology 29 (4): 1117. doi:10.1671/039.029.0405.
  • Arbour, Victoria (2010). "A Cretaceous armoury: Multiple ankylosaurid taxa in the Late Cretaceous of Alberta, Canada and Montana, USA". Journal of Vertebrate Paleontology 30 (Supplement 2): 55A. doi:10.1080/02724634.2010.10411819.
  • Penkalski, P. (2013). "A new ankylosaurid from the late Cretaceous Two Medicine Formation of Montana, USA". Acta Palaeontologica Polonica. doi:10.4202/app.2012.0125.
  • Penkalski, P.; Blows, W. T. (2013). "Scolosaurus cutleri (Ornithischia: Ankylosauria) from the Upper Cretaceous Dinosaur Park Formation of Alberta, Canada". Canadian Journal of Earth Sciences: 130110052638009. doi:10.1139/cjes-2012-0098.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]