Anodonta cygnea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Anodonta Cygnea
Anodonta cygnea1.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Mollusca
Classe Bivalvia
Ordine Unionoida
Famiglia Unionidae
Genere Anodonta
Specie A. cygnea
Nomenclatura binomiale
Anodonta cygnea
Linneo, 1758

L'Anodonta cygnea è un bivalve il cui nome comune è cozza d'acqua dolce, utilizzato per identificare l'esemplare bivalve della famiglia dei Unionidae. La conchiglia è tipicamente ovale e allungata. Le sue dimensioni possono variare molto, specialmente in acquario, ma spesso raggiungono anche i 20 cm. Di solito la colorazione della conchiglia è gialla-brunastra e si presenta abbastanza panciuta.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Risulta bene evidente lo stato dell'accrescimento in quanto emergono gli accavallamenti dei cerchi concentrici aggiuntisi durante le fasi di crescita. L'interno invece è tipicamente madreperlaceo. È senza dubbio una specie molto particolare in quanto vive in corsi d'acqua lenti o addirittura stagnanti. Riesce a instaurarsi con la conchiglia molto bene nel terreno fangoso, a volte quasi completamente, facendo emergere solo i sifoni durante le fasi di filtrazione dell'acqua e di respirazione. La loro presenza è stata riscontrata anche in alcuni laghi e sembra anche a discrete profondità. Si tratta di un animale molto adattabile e altrettanto utile: è capace, se in salute, di filtrare quasi 40 litri di acqua l'ora. Inoltre l'attività di insabbiamento contribuisce a mantenere ossigenato il substrato ed evitare la formazione di zone anossiche.

Distribuzione geografica[modifica | modifica wikitesto]

Specie diffusa in Europa in particolare nei corsi d'acqua lenti; presente anche in Italia (escluse le isole).[1]

Alcune segnalazioni italiane:

  • nel Lago di Endine in provincia di Bergamo[2]
  • nel Tevere, anche nel tratto urbano a Roma[3]
  • nel lago del Turano, dove nell'estate del 2017, a causa di una forte siccità e per l'abbassamento del livello, molti esemplari sono morti sulle rive[senza fonte]
  • nell'alto corso del Volturno[4]

Da notare che può essere confusa dai meno esperti con Anodonta anatina o altro unionide.

Sessualità[modifica | modifica wikitesto]

Sessi separati, dimorfismo sessuale non rilevabile. Fondamentale perché questa specie si riproduca, è la consistenza della temperatura: quando risulta ideale e favorevole entrambi i sessi espellono uova e sperma e dal loro incontro si origina una piccola larva. Questa trascorrerà molto tempo in superficie a contatto con le alghe, per cibarsi di microrganismi addensati nelle zone circostanti. Appena formata del tutto precipiterà sul fondo assumendo le caratteristiche degli esemplari adulti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) M.Lopes-Lima, Anodonta cygnea, su IUCN Red List, 2014. URL consultato il 20 novembre 2018.
  2. ^ Lago d’Endine, 20 sub in azione Tanti rifiuti ma anche gamberi e cozze, in Eco di Bergamo. URL consultato il 23 maggio 2017.
  3. ^ E c'è anche la cozza gigante, in Il Giornale, 2005. URL consultato il 20 novembre 2018.
  4. ^ Caiazzo(Ce)- Il Caso: 15enne pesca nel Volturno Super Cozza da oltre mezzo chilo, su Alto Casertano, Matesino & d - Blog, 2010. URL consultato il 20 novembre 2018.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]