Angelo Viva

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Angelo Viva (Napoli, 1748Napoli, 27 febbraio 1837) è stato uno scultore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Studiò arte nella sua città passando poi nella bottega dello scultore Giuseppe Sanmartino del quale divenne un seguace di una certa rinomanza.[1][2]

Nonostante una lunga carriera durata circa cinquant'anni, non sono molte le sue opere che vengono considerate di valore da parte della critica.[1] Vengono ricordati Angeli che portano una torcia inseriti nell'altare della Basilica di San Paolo Maggiore di Napoli, eseguiti su disegno di Ferdinando Fuga, e degli stucchi nella Basilica della Santissima Annunziata Maggiore a Napoli.[1]

Sue importanti opere sono il gruppo statuario della fontana del Ratto di Europa, le statue degli Evangelisti nella cappella Pappacoda, le decorazioni dell'obelisco di Portosalvo e il monumento funebre di Giovanni Paisiello oggi visibile nella chiesa di Santa Maria Donnalbina. Ha inoltre effettuato un restauro della statua del dio Nilo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Angelo Viva sull'Oxford Grove Art.
  2. ^ Note su Angelo Viva su O-presebbio.com.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • I Carafa di Rocella;
  • Il monastero di Santa Chiara;
  • Il museo di San Martino a Napoli;
  • Civiltà dell'800: arti figurative.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0000 7301 1625