Anassibia (figlia di Atreo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Anassibia
Nome orig.Άναξίβια
SessoFemmina
ProfessioneRegina della Focide

Anassibia (in greco antico: Άναξίβια, Anaxíbia) od anche Anasibia ed Astioche è un personaggio della mitologia greca, figlia del re miceneo Atreo e di Erope[1] e sorella di Menelao ed Agamennone[2][3].

Mitologia[modifica | modifica wikitesto]

Sposò Strofio un re della Fòcide e divenne madre di Pilade[4].

Igino la chiama Clitemnestra.

Genealogia[modifica | modifica wikitesto]

Tantalo
Ippodamia
Pelope
Erope
Atreo
Tieste
Pelopia
Anassibia
Menelao
Agamennone
Clitennestra
Egisto
Ifigenia
Oreste
Elettra


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Euripide, Elena, 390-392
  2. ^ Euripide, Elena, versi 386-392.
  3. ^ Igino, Fabula, 97.
  4. ^ Igino, Fabulae, 117 - Clytemnestra

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Mitologia greca Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca