Amedeo Sommovigo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Amedeo Sommovigo (La Spezia, 6 ottobre 1891La Spezia, 13 dicembre 1969) è stato un sindacalista e politico italiano. Nacque a Pitelli, frazione di La Spezia, il 6 ottobre 1891 e morì sempre a La Spezia ma nel quartiere di Pagliari il 13 dicembre 1969.

Carriera sindacale[modifica | modifica wikitesto]

Fra le due guerre[modifica | modifica wikitesto]

Partecipò al primo congresso dei Fasci di combattimento a Firenze il 5 ottobre 1919. In realtà Sommovigo passerà all'antifascismo militante e durante la guerra di liberazione farà parte del CLN di La Spezia.[1]

La nascita della UIL[modifica | modifica wikitesto]

Fu tra i fondatori della UIL, sindacato di cui sarà uno degli esponenti di spicco. Fu consigliere all'agricoltura nel CNEL nella prima consiliatura dal 20 febbraio 1958 al 27 gennaio 1961.[2]

Carriera politica[modifica | modifica wikitesto]

Fu tre volte di seguito segretario del Partito Repubblicano Italiano (PRI) dal 7 gennaio 1948 al 21 maggio 1950.[3] Furono segreterie collegiali che Amedeo Sommovigo condivise dapprima con Giulio Andrea Belloni e Giuseppe Chiostergi, poi con Franco Simoncini e Giovanni Pasqualini e infine di nuovo con Franco Simoncini e Oronzo Reale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Vedi pag 106 di Antonio Bianchi, "La Spezia e Lunigiana:società e politica dal 1861 al 1945."Ed. Franco Angeli 1999 Milano. ISBN 88-464-1254-0
  2. ^ Vedi portalecnel.it Archiviato il 3 aprile 2016 in Internet Archive.
  3. ^ Vedi scheda corriere.it

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie