Alnus alnobetula

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Alnus viridis)
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Ontano verde
Alnus-viridis-leaves.JPG
Alnus alnobetula
Classificazione APG IV
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
(clade) Angiosperme
(clade) Mesangiosperme
(clade) Eudicotiledoni
(clade) Eudicotiledoni centrali
(clade) Superrosidi
(clade) Rosidi
(clade) Eurosidi
(clade) Eurosidi I
Ordine Fagales
Famiglia Betulaceae
Genere Alnus
Specie A. alnobetula
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Fagales
Famiglia Betulaceae
Genere Alnus
Specie A. alnobetula
Nomenclatura binomiale
Alnus alnobetula
(Ehrh.) K.Koch
Sinonimi

Alnus viridis
(Chaix.) D.C.

Sottospecie
Areale
Alnus viridis range.svg

L'ontano verde (Alnus alnobetula (Ehrh.) K.Koch) è un albero caducifoglio della famiglia delle Betulacee.[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di un grande arbusto o un piccolo albero alto dai 3 ai 12 metri con una corteccia grigia liscia anche in età avanzata. Le foglie sono verde brillante, di forma ovoidale, lunghe 3–8 cm e larghe 2–6 cm. Le infiorescenze, a differenza di altri ontani, appaiono nella tarda primavera dopo le foglie. Gli amenti maschili, lunghi 4–8 cm, sono pendenti. Le infiorescenze femminili, nel tardo autunno quando sono mature, sono lunghe 1 cm e larghe 0,7 cm. I semi sono piccoli, lunghi 1–2 mm, marrone chiaro.

Ecologia[modifica | modifica wikitesto]

A. alnobetula ha un sistema radicale poco profondo. Si tratta di una pianta a crescita rapida che ha bisogno di molta luce, adatta anche a terreni poveri.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

La specie ha un areale oloartico che si estende dal Nord America all'Europa e all'Asia sino alla Siberia[1]. In Italia è presente principalmente sulle Alpi.

Si trova principalmente sulle rive di fiumi e laghi, fino a 1200 m di quota.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Areale di Alnus alnobetula subsp. alnobetula

Sono note le seguenti sottospecie:[1][2][3]

  • Alnus alnobetula subsp. alnobetula - sottospecie nominale, diffusa in Europa centrale.
  • Alnus alnobetula subsp. crispa (Aiton) Raus - Nord America nord-orientale, Groenlandia.
  • Alnus alnobetula subsp. fruticosa (Rupr.) Raus - Nord-est Europa, Asia del nord, Nord America nord-occidentale.
  • Alnus alnobetula subsp. sinuata (Regel) Raus - Nord America occidentale, Siberia estremo nord orientale.
  • Alnus alnobetula subsp. suaveolens (Req.) Lambinon & Kerguélen - endemismo della Corsica.

Usi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Alnus § Usi.

Viene usato qualche volta per la riforestazione su terreni poco fertili dato che è in grado di arricchirli grazie ai suoi noduli fissatori di azoto e allo stesso tempo non cresce in maniera tale da competere con le altre specie arboree prescelte. A. sinuata può aggiungere al terreno circa 25 kg di azoto per acro all'anno.[4]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Alnus alnobetula ssp. alnobetula
Alnus alnobetula ssp. crispa
Alnus alnobetula ssp. fruticosa
Alnus alnobetula ssp. sinuata

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Alnus alnobetula (Ehrh.) K.Koch, su Plants of the World Online. URL consultato il 16 gennaio 2021.
  2. ^ (EN) Flora Europaea: Alnus viridis
  3. ^ (EN) Flora of North America: Alnus viridis
  4. ^ (EN) Ewing, Susan. The Great Alaska Nature Factbook. Portland: Alaska Northwest Books, 1996.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica