Alberto Ventura

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Alberto Ventura (Roma, 1953) è un orientalista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureatosi nel 1977 in "Lingua e letteratura araba" presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università La Sapienza di Roma, ha lavorato presso l'Istituto per l'Oriente di Roma fino al 1984, quando è diventato Ricercatore presso l'Istituto di Studi Africani e Orientali della Facoltà di Scienze Politiche dell'Università di Cagliari, ricoprendo poi qui l'incarico di professore associato.

Dal 1995 è stato titolare della cattedra di "Islamistica" presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università degli Studi di Napoli "L'Orientale". Dal 2002 al 2007 è stato direttore del Dipartimento di Studi Asiatici della stessa Università.

Dal 2007 è titolare della cattedra di "Storia dei Paesi islamici" presso l'Università della Calabria. È inoltre direttore di Occhialì - Laboratorio sul Mediterraneo islamico attivo presso la stessa università.

Già membro della Commissione Nazionale Italiana dell'UNESCO e del Consiglio Scientifico dell'Istituto Italiano per l'Africa e l'Oriente (IsIAO) di Roma. Ha inoltre diretto la collana Islamica, della casa editrice Arnoldo Mondadori Editore di Milano.

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Maometto in Europa, con Claudio Lo Jacono e Giacomo E. Carretto, Milano, Mondadori, 1982.
  • Profezia e santità secondo Shaykh Ahmad Sirhindi, Istituto di Studi Africani e Orientali della Facoltà di Scienze Politiche dell'Università di Cagliari, 1990.
  • Al-Fatiha, l'Aprente: la prima sura del Corano, Genova, Marietti, 1991.
  • Il Crocifisso dell'Islam, Brescia, Morcelliana 2000.
  • Curatore di Al-Hallaj, Il Cristo dell'Islam. Scritti mistici, Milano, Mondadori, 2007.
  • Islam, con Khaled Fouad Allam e C. Lo Jacono, Roma-Bari, Laterza, 2003.
  • Introduzione e cura de Il Corano, (trad. Ida Zilio Grandi), Milano, Mondadori 2010.
  • "A letter of Šayḫ Aḥmad Sirhindī in defense of the Waḥdat al-wuǧūd", su: Oriente Moderno, XCII, 2-2012 (numero speciale Faith and Practice in South-Asian Sufism, a cura di Demetrio Giordani), pp. 509-517.
  • Introduzione e cura di Vite e detti di Maometto, Milano, Mondadori, 2014.
  • Sapienza sufi. Dottrine e simboli dell'esoterismo islamico, Roma, Edizioni Mediterranee, 2016.
  • L'esoterismo islamico, Milano, Adelphi, 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN5056318 · ISNI (EN0000 0000 6150 3139 · SBN IT\ICCU\CFIV\047632 · LCCN (ENn82034780 · GND (DE1019670185 · BNF (FRcb12729723t (data) · BAV ADV11872315
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie