Ago (siringa)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ago

Nella pratica medico-chirurgica si definisce ago, quello strumento di supporto alla siringa, quasi sempre sterile, utile all'iniezione di fluidi, sospensioni, gel, in un qualsiasi distretto corporeo, oppure quello strumento addetto al prelievo di un fluido in condizioni asettiche da un flacone dotato di setto in materiale plastico. Ancora, si definisce un'altra categoria di aghi, con caratteristiche peculiari, utilizzate a scopo diagnostico per il prelievo di campioni biologici.

È un ago retto, cavo in lunghezza, che viene fissato alla siringa in corrispondenza del cono. Permette di iniettare liquidi medicamentosi nei tessuti o di effettuare prelievi dagli organismi. Ha dimensioni e calibro variabile, con la punta tagliata obliquamente, a becco di flauto, per ottenere un profilo tagliente in grado di perforare i tessuti con il minimo trauma.

Il calibro viene indicato internazionalmente con il gauge (G). Sono aghi regolari quelli che vanno da un minimo di 32 G (0,26 mm) ad un massimo di 18 G (1,20 mm) [1]

L'ago può essere applicato alla siringa mediante innesto Luer Lock[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina