Aeroporto di Nur-Sultan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Aeroporto di Nur-Sultan
aeroporto
Nursultan Nazarbayev International Airport logo.png
Astana International Airport 03.jpg
Codice IATANQZ
Codice ICAOUACC
Nome commercialeAeroporto Internazionale Nursultan Nazarbayev
Descrizione
TipoCivile
GestoreJSC Nursultan Nazarbayev International Airport
StatoKazakistan Kazakistan
RegioneNur-Sultan (città autonoma)
CittàNur-Sultan
Posizione12 km a sud est del centro di Nur-Sultan
Costruzione1931
Altitudine355 m s.l.m.
Coordinate51°01′19″N 71°28′01″E / 51.021944°N 71.466944°E51.021944; 71.466944Coordinate: 51°01′19″N 71°28′01″E / 51.021944°N 71.466944°E51.021944; 71.466944
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Kazakistan
UACC
UACC
Sito webnn-airport.kz/
Piste
Orientamento (QFU)LunghezzaSuperficie
04/223 500×45 masfalto/cemento
ILS, PAPI
Statistiche
Passeggeri in transito5 099 391 (2019)
AIP del Kazakistan - AD 2 UACC[1]
verificato l'8 agosto 2020

L'Aeroporto di Nur-Sultan[1] (IATA: NQZICAO: UACC), intitolato a Nursultan Nazarbayev (in kazako Нұрсұлтан Назарбаев халықаралық әуежайы), è un aeroporto internazionale situato a Nur-Sultan, capitale del Kazakistan, circa 12 km a sud-est del centro città, nel distretto di Yesil.

L'aeroporto è il secondo più trafficato del Kazakistan e di tutta l'Asia centrale, dopo quello di Almaty, con un traffico di 5 099 391 passeggeri nel 2019[2].

Aperto nel 1931 come Aeroporto di Akmolinsk (primo nome della città di Nur-Sultan), ha assunto nel tempo diverse denominazioni seguendo quelle della città: nel 1961 assunse il nome di Aeroporto di Celinograd o Tselinograd (da cui il precedente codice IATA TSE) e nel 1998 quello di Aeroporto di Astana, prima di essere intitolato nel 2019 al presidente uscente Nursultan Nazarbayev. L'8 giugno 2020 l'aeroporto cambiò anche il proprio codice IATA in NQZ: come spiegato dall'autore Altai Abibullayev, la prima lettera richiama sia il nome della capitale sia quello del presidente a cui è intitolato, mentre "Qz" richiama Qazaqstan, il nome del Paese scritto con l'alfabeto latino di possibile prossima approvazione[3].

L'aeroporto è dotato di una pista e di due terminal passeggeri adiacenti: il terminal internazionale T1 è stato costruito in occasione di Expo 2017 Astana, Kazakhstan, mentre il terminal 2, disegnato dall'architetto giapponese Kisho Kurokawa, è destinato ai voli nazionali.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (ENRU) AIP Kazahstan - AD 2 UACC, su https://www.ans.kz/en/ais/eaip, Kazaeronavigatsia, 16 luglio 2020. URL consultato l'8 agosto 2020.
  2. ^ Passenger Traffic, su https://www.nn-airport.kz/. URL consultato l'8 agosto 2020.
  3. ^ Nursultan Nazarbayev International Airport code officially changes to NQZ, in kazakh-tv.kz, 8 giugno 2020. URL consultato l'8 agosto 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]