Adriano Teso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Adriano Teso

Sottosegretario di Stato del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale
Durata mandato 10 maggio 1994 –
17 gennaio 1995
Presidente Silvio Berlusconi
Predecessore Luciano Azzolini
Successore Antonio Pizzinato

Adriano Teso (Bergamo, 1º ottobre 1945) è un imprenditore e politico italiano.

Note biografiche[modifica | modifica wikitesto]

IMPRENDITORE: dopo una breve esperienza nelle aziende famigliari e una formazione in scuole di management, nel 1970 ha partecipato alla fondazione della IVM, oggi uno dei principali Gruppi europei e mondiali produttori di vernici per legno, elastomeri per pelli sintetiche e resine. Ne sviluppa direttamente le attività, incrementandole sia attraverso acquisizioni che fondando e gestendo aziende nelle principali nazioni Europee ed USA, con partecipazioni in importanti settori affini, con oltre un migliaio di Collaboratori e centinaia di milioni di euro di fatturato. Attualmente ricopre le cariche di Presidente del Gruppo, di Consigliere di Amministrazione della Boero Bartolomeo e di alcune società partecipate. IVM è oggi fra i leaders mondiali del settore ed è presente in oltre 100 Paesi.

Parallelamente allo sviluppo dell'attività imprenditoriale, Adriano Teso ha dedicato parte del proprio tempo allo sviluppo delle strategie del settore chimico e più in generale alle problematiche dell'industria italiana, dirigendo importanti centri studi di politica economica e sociale di area liberale., svolgendo attività nelle Associazioni di categoria e ricoprendo, fin da giovane, importanti cariche in Confindustria, Federchimica, Assolombarda, oltre ad essere membro del Consiglio Direttivo della Camera di commercio italo-cinese.

POLITICO:Nel 1993 è candidato sindaco a Milano per il raggruppamento liberale-repubblicano-Segni-riformatori. Nel 1994 fonda il Polo Liberal Democratico, col quale viene eletto in Parlamento, con lo straordinario risultato circa il 60% dei voti, confluendo poi in Forza Italia, divenendone anche responsabile per lo Sviluppo Economico. Nella XII Legislatura (1994) è stato Sottosegretario di Stato per il Lavoro e la Previdenza Sociale. Parallelamente all'impegno aziendale, Adriano Teso continua nella sua attività pubblica partecipando a think-tank liberali, centri studi e vertici della politica italiana per promuovere lo sviluppo dell'economia. Ha partecipato anche allo sviluppo e alla direzione della Fondazione Liberal, è stato tra i fondatori dell'Istituto Bruno Leoni e Presidente del Centro di studi liberali . Ha collaborato alla fondazione del PDL- Popolo della Libertà. e membro del consiglio direttivo di Libertates (Charles Bukowski) . Lavora con gruppi di studio migliorare le decisioni di Governo per una migliore Economia Globale di Mercato e la lotta alla criminalità economica e finanziaria.

ALTRE ATTIVITA' : con altri imprenditori, NEL 1984 diventa editore del mensile "Pagina" che Ernesto Galli della Loggia dirige insieme a Giampiero Mughini, Paolo Mieli, Riccardo Chiaberge e Massimo Fini.

Partecipa ad attività benefiche anche attraverso l'Ordine Costantiniano di San Giorgio dal quale è stato insignito Commendatore di Merito. Gli è stato conferito a Pizzo (VV), presso il Castello Murat, il Premio Internazionale Liber@mente 2017, istituito dalla Fondazione Vincenzo Scoppa, presieduta dall'avvocato Sandro Scoppa. La giuria del Premio è presieduta dal prof. Lorenzo Infantino, ordinario della Luiss Guido Carli di Roma.

Predecessore Sottosegretario di Stato del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale Successore Emblem of Italy.svg
Luciano Azzolini 10 maggio 1994-17 gennaio 1995 Antonio Pizzinato