Žarko Muljačić

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Žarko Muljačić (Spalato, 2 ottobre 1922Zagabria, 6 agosto 2009) è stato un linguista, glottologo e italianista jugoslavo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Muljačić ha studiato presso l'Università di Zagabria con Petar Skok e Mirko Deanović. Dal 1947 al 1950 ha insegnato in scuole superiore di Pola e Spalato, dal 1950 al 1953 è stato archivista a Ragusa, poi assistente presso l'Università di Zagabria. Ha conseguito il dottorato di ricerca nel 1955 con Mirko Deanović dell'Università di Zagabria con la dissertazione Tomo Basiljević-Baselji predstavnik prosvjećenja u Dubrovniku (pubblicata a Belgrado il 1958). Ha conseguito l'abilitazione nel 1960 con l'opera Dalmatski Elementi u mletački pisanim dubrovačkim dokumentima 14 st. Prilog raguzejskoj dijakronoj fonologiji i dalmatsko-mletačkoj konvergencij.

Dal 1956 Muljačić ha insegnato presso la facoltà di nuova Filosofia di Zara, di nuova costituzione (poi divenuta Università di Zara), fino al 1961 come docente, poi come professore associato fino al 1965, e, infine, come professore di Linguistica italiana fino al 1972 (ricoprendo la carica di preside di facoltà dal 1964 al 1966). Dal 1973 al 1988 Muljačić è stato docente presso l'Università libera di Berlino ovest. Dal 1977 è stato socio corrispondente dell'Accademia jugoslava delle scienze e delle arti (poi divenuta Accademia croata delle Scienze e delle Arti dopo la dissoluzione della Repubblica socialista federale e l'indipendenza del paese).

Nel 1983 ha ricevuto il Premio Galileo Galilei dei Rotary Club Italiani, nella sezione Storia della lingua italiana[1].

Nel 2004, il presidente della Repubblica italiana, Carlo Azeglio Ciampi, gli ha conferito il titolo onorifico di grande ufficiale dell'Ordine della Stella della Solidarietà Italiana[2].

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Grande ufficiale dell'Ordine della stella della solidarietà italiana - nastrino per uniforme ordinaria Grande ufficiale dell'Ordine della stella della solidarietà italiana
— 8 gennaio 2004[2]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Opća fonologija i fonologija suvremenoga talijanskog jezika, Zagabria, 1964.
  • Fonologia generale e fonologia della lingua italiana, Bologna, 1969.
  • Introduzione allo studio della lingua italiana, Torino, 1971.
  • Fonologia della lingua italiana, Bologna, 1972.
  • Fonologia generale, Bologna, 1973.
  • Scaffale italiano. Avviamento bibliografico allo studio della lingua italiana, Firenze, 1991.
  • Putovanja Alberta Fortisa po Hrvatskoj i Sloveniji (1765—1791), Spalato, 1996.
  • (curatore), L’italiano e le sue varietà linguistiche, Aarau, 1998.
  • Das Dalmatische. Studien zu einer untergegangenen Sprache, Colonia, 2000.
  • Problemi manjinskih jezika u romanskim državama u Europi, Fiume, 2007.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Prof. Zarko Muljacic, su Fondazone Premio internazionale Galileo Galilei, ottobre 1983. URL consultato il 14 settembre 2017.
  2. ^ a b MULJACIC Prof. Zarko, su Presidenza della Repubblica italiana, 8 gennaio 2004. URL consultato il 15 settembre 2017.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Prof. Zarko Muljacic, su Fondazione Premio internazionale Galileo Galilei, ottobre 1983. URL consultato il 14 settembre 2017.
  • Pavao Galić e Juraj Gracin, Žarko Muljačić, ordinario di lingua italiana nella Facoltà di lettere di Zara, in Aevum, anno 47, fasc. 1/2, gennaio-aprile 1973, pp. 158-160, JSTOR 25821153.
Controllo di autoritàVIAF (EN2601375 · ISNI (EN0000 0001 0863 2473 · LCCN (ENn88600034 · GND (DE118828770 · BNF (FRcb129130734 (data) · BAV ADV10304176