Zafu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Zafu nero in cotone

Lo Zafu (in Giapponese: 座蒲) è un cuscino dalla forma rotonda utilizzato, insieme allo zabuton[1], per la meditazione zen. In particolare, viene adottato per le pratiche meditative che implicano la posizione da seduti come, ad esempio, la "posizione dell'accoccolamento", la "posizione del loto" e la "posizione del mezzo loto". Lo zafu permette infatti di sedere leggermente sollevati dal pavimento, poggiando le ginocchia a terra.

Può anche essere utilizzato come elemento d'arredo e come seduta per i momenti di rilassamento quotidiano.

Composizione e misure standard[modifica | modifica sorgente]

Lo zafu è composto da tre diversi blocchi di tessuto cuciti tra loro: due dischi rotondi della stessa misura nella parte superiore e inferiore del cuscino e una lunga striscia rettangolare di tessuto che avvolge e protegge l'imbottitura esterna.

L'imbottitura interna e il rivestimento possono essere sia in cotone che in kapok (Ceiba pentandra). Tradizionalmente lo zafu ha un diametro di circa 30 o 40 cm e un'altezza pari a 15 cm.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Zafu e zabuton, viverezen.it

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

architettura Portale Architettura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di architettura