Willamette (meteorite)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Willamette
Willamette
La meteorite Willamette all'American Museum of Natural History
Tipo di meteorite Meteorite ferrosa
Classificazione chimica IIIAB
Classificazione strutturale Ottaedrite media
Composizione 91% Fe, 7.62% Ni, 18.6ppm Ga, 37.3ppm Ge, 4.7ppm Ir.
Paese Stati Uniti d'America
Regione Oregon
Coordinate 45°22′N 122°35′W / 45.366667°N 122.583333°W45.366667; -122.583333Coordinate: 45°22′N 122°35′W / 45.366667°N 122.583333°W45.366667; -122.583333[1]
Caduta osservata No
Data della caduta epoca preistorica
Data ritrovamento 1902
Massa conosciuta (TKW) 14150 kg[2]

Il meteorite Willamette, ufficialmente chiamato Willamette[3][4], è un meteorite ferroso scoperto in Oregon nel 1902, ma già conosciuto da molto tempo dalle popolazioni native.

Ritrovamento[modifica | modifica wikitesto]

Willamette in una fotografia di inizio Novecento

Il nome del meteorite deriva dal luogo di rinvenimento, la Willamette Valley, nell'Oregon. Sebbene sia probabile che il meteorite fosse già conosciuto dai nativi americani, la scoperta moderna è attribuita a Ellis Hughes che la rinvenne nel 1902.

È il meteorite più grande rinvenuta negli Stati Uniti e la sesta più grande al mondo.[5] Sul luogo del rinvenimento della meteorite non è stata ritrovata traccia del cratere di impatto ed è perciò stato ipotizzato che il luogo naturale d'impatto si trovasse in Canada e che sia stato trasportato nel luogo del rinvenimento dallo scorrimento della calotta glaciale.[6]

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Classificato come meteorite ferroso di tipo IIIAB. Dal punto di vista strutturale è una ottaedrite media ricristallizzata. È composto al 91% da ferro, al 7.62% da nichel, mentre sono rinvenibili solamente in traccia cobalto e fosforo.

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

Due bambini seduti dentro i vuoti causati dalla corrosione
Aspetto di una sezione lucidata e incisa

Una delle caratteristiche peculiari della meteorite Willamette è l'aspetto a groviera. I grossi buchi che si vedono su tutta la superficie non sono regmagliti dovute all'ablazione atmosferica o bolle come quelle delle rocce effusive, ma vuoti lasciati dal processo di corrosione del metallo causato dagli agenti chimici e atmosferici dell'ambiente terrestre. La forma della meteorite è a scudo, indice di un orientamento abbastanza stabile durante la discesa attraverso l'atmosfera. Ha un peso di 15,5 tonnellate.

L'aspetto della struttura di Widmanstätten non è quello tipico di un'ottaedrite media. Infatti si parla di "ottaedrite ricristallizzata": un significativo evento di riscaldamento sul corpo progenitore ha causato la ricristallizzazione del metallo nascondendo in parte la struttura di Widmanstätten.

Conservazione[modifica | modifica wikitesto]

È attualmente esposta all'American Museum of Natural History[5].

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Willamette meteorite, West Linn, Clackamas Co., Oregon, USA.
  2. ^ The American Museum Journal, American Museum of Natural History, 1906.
  3. ^ Meteoritical Bulletin Database: Willamette
  4. ^ O. Richard Norton. Rocks from Space. USA, Mountain Press, 1994.
  5. ^ a b Cullman Hall of the Universe: The Willamette Meteorite (American Museum of Natural History)
  6. ^ Kenneth Chang, Uproar Over a Sliced, and Revered, Meteorite, New York Times (via meteoritearticles.com). URL consultato il 2 novembre 2007.
astronomia Portale Astronomia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astronomia e astrofisica