Whitelee Wind Farm

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Whitelee Wind Farm è un parco eolico inglese con una potenza massima di 322 megawatt.

Si tratta del maggior parco eolico del tipo "onshore" in Europa, costruito dalla Scottish Power, che è una controllata della compagnia elettrica spagnola Iberdrola ,venne completato nel maggio del 2009. Il parco eolico utilizza 140 turbine eoliche prodotte dalla Siemens, ognuna alta 110 metri e con una capacità di produzione massima di 2,3 MW[1].

Si trova 370 metri sopra il livello del mare, 15 kilometri a nord di Glasgow, la maggiore città della Scozia, costituendo uno dei primi e dei pochi esempi di parco eolico vicino ad una grossa città storica (500.000 persone vivono nel raggio di 30 km)[1].

La prima fase del progetto cominciò a fornire energia alla rete elettrica scozzese nel gennaio del 2008[1]. L'impresa ha l'autorizzazione per l'aggiunta di 36 turbine,[2] che aumenteranno la capacità a 452 MW.[3] La capacità potrà essere aumentata in seguito fino a 600 MW.[3] Il governo regionale scozzese si è posto l'obiettivo di generare nel 2011 il 31% dell'elettricità prodotta in Scozia con fonti energetiche rinnovabili, e di raggiungere la quota del 50% entro il 2020. Molto probabilmente la maggior parte di quest'energia verrà dall'energia eolica[1].

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Vista panoramica della Whitelee con la riserva di Lochgoin sullo sfondo.

Posizionata a 370 metri sul livello del mare e 15 kilometri fuori Glasgow, la più grande città della Scozia, il parco si trova in un'area dove più di un milione di persone vivono a meno di 30 km. Questo fa del Whitelee uno dei primi parchi eolici su larga scala ad essere costruito nei dintorni di un grosso centro abitato.[1] Nel maggio 2009, Whitelee fu aperto ufficialmente al pubblico da Alex Salmond MSP, primo ministro per la Scozia.[4]

Nel maggio 2009, il governo scozzese ha permesso l'estensione della wind farm per produrre 130 MW in più[5] che aumenterà la capacità generativa totale di Whitelee a 452 MW.[3]. Esiste anche la possibilità di aumentare la capacità di ulteriori 140 MW. Questo darebbe la possibilità a Whitelee di generare quasi 600 megawatt di energia rinnovabile.[3] cosa che la renderebbe il maggior impianto di generazione aero-elettrica in Europa. Si prevede che il nuovo aumento di capacità possa essere operativo nel 2012.[6]

Il 19 marzo 2010 una pala spezzò una turbina, con la conseguente sospensione di erogazione fino alla fine dei controlli di sicurezza. Durante l'incidente Keith Anderson, il direttore dello ScottishPower Renewables, disse: "Questo tipo di incidenti sono eccezionalmente rari e altamente inusuali."[7]

Accesso pubblico e centro per visitatori[modifica | modifica sorgente]

Nel settembre 2009 è stato aperto al pubblico un centro di educazione ed esposizione.[8] Così come offre caffè, negozi ed esposizioni, il centro dà accesso a una rete di 82 km di piste per ciclismo, escursionismo ed equitazione.[9] Il centro visitatori è gestito dal Glasgow Science Centre e offre attività per gruppi.[8]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e Europe's Largest Onshore Wind Farm Is Switched on in Scotland
  2. ^ Il più grande parco eolico ad essere ampliato.BBC News 20 May 2009. Retrieved 2009-05-25
  3. ^ a b c d Iberdrola press release dated 20 May 2009. Retrieved 2009-05-25
  4. ^ Whitelee Windfarm Officially Opened http://www.scottishpowerrenewables.com/pages/press_releases.asp?article=47&date_year=2009
  5. ^ Largest wind farm to be expanded. BBC News 20 May 2009. Retrieved 2009-05-25
  6. ^ Europe's Largest Onshore Wind Farm Installs 75 More Turbines | Inhabitat - Sustainable Design Innovation, Eco Architecture, Green Building
  7. ^ Blade snaps off huge wind turbine. BBC News 23 March 2010. Retrieved 2010-03-23
  8. ^ a b BBC News "Wind farm education centre opens" Retrieved 2009-09-21
  9. ^ BBC News "Visitor centre showcases windfarm" Retrieved 2009-08-26

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]