Wadi 'Ara

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Wādī ʿĀra o Nahal Iron (in arabo: وادي عارة, ebraico נחל עירון), è una regione di Israele abitata da una maggioranza di Arabi israeliani. È situata a NE della Linea Verde, nel Distretto di Haifa. La regione è stata occupata dalla Transgiordania nella guerra arabo-israeliana del 1948 e più tardi ceduta a Israele in cambio dei territori a sud di Hebron secondo l'Armistizio arabo-israeliano del 1949 con la Giordania.

La zona è stata argomento di discussione da parte di alcuni politici israeliani come Avigdor Lieberman del partito politico Israel Beytenu che hanno proposto il trasferimento della sovranità e dell'amministrazione della regione all'Autorità Nazionale Palestinese per la creazione di un futuro Stato palestinese. Come contropartita, la ANP dovrebbe trasferire a Israele grandi "blocchi" di insediamenti agricoli, situati a est della Linea Verde, in Cisgiordania.

Secondo i politici che sostengono tale Piano, ciò dovrebbe aumentare la sicurezza d'Israele. I politici nella Knesset ostili a tale Piano sono numerosi, dal momento che essi credono che solo il 10% della componente di arabi israeliani sarebbe d'accordo, mentre il restante 90% sarebbe ostile a cambiare cittadinanza.[1]

Località del Wādī ʿĀra[modifica | modifica sorgente]

Arabo-israeliane[modifica | modifica sorgente]

Ebraiche[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Arabi israeliani e il voto Uri Dromi (in inglese)

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Coordinate: 32°29′38.67″N 35°03′16.13″E / 32.494075°N 35.054481°E32.494075; 35.054481