Trattore stradale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Trattore stradale pesante, con semirimorchio al seguito

Il trattore stradale è un veicolo adibito esclusivamente al traino di semirimorchi con cui, una volta agganciato, forma particolari complessi veicolari denominati autoarticolati.

Per ciò che concerne la guida, il veicolo è, generalmente, equiparato ad un autocarro anche se non può essere definito tale vista l'incapacità di trasportare, autonomamente, merci.

Data la sua particolare destinazione d'uso, il trattore stradale è sempre dotato di sistemi di traino opportuni per la categoria di semirimorchi a lui destinati.

Almeno teoricamente, il codice della strada[di quali Paesi?] prevede l'esistenza sia di trattori stradali leggeri, con massa inferiore o uguale alle 3,5 tonnellate, che trattori stradali pesanti, con massa che supera le 3,5 tonnellate.

Nella vita di tutti i giorni, però, l'adozione di trattori stradali leggeri è rara[senza fonte]. La nazione europea in cui sono maggiormente diffusi è la Svizzera anche a causa dei limiti ridotti di massa a pieno carico in vigore nella nazione elvetica. Sono invece ampiamente utilizzati i trattori stradali pesanti.

Un tempo, erano usati come trattori stradali dei veri e propri trattori derivati dal corrispondente trattore agricolo, con carrozzeria e scolpitura delle gomme leggermente modificati rispetto ai modelli agricoli originali. Il loro uso era diffuso soprattutto nelle zone portuali.

un trattore stradale a testa calda di fabbricazione tedesca Lanz Bulldog, costruito verso la metà del XX secolo (restaurato e leggermente modificato)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]


trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti