Tappo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Tappo (disambigua).

Il tappo o turacciolo è un congegno utilizzato per chiudere l'apertura di un contenitore.

Tipologia[modifica | modifica sorgente]

Esistono numerosi tipi di tappo, i quali si possono suddividere per il materiale:

  • Tappo di sughero, realizzato in sughero naturale, agglomerato o multistrato, utilizzato principalmente per i vini
  • Tappo sintetico, anch'esso utilizzato per i vini, tende oggi a sostituire il tappo in sughero.
  • Tappo metallico, il tappo è creato con una lega metallica, la quale viene generalmente ricoperta con altri materiali

Può essere suddiviso per struttura:

  • Tappo a corona, utilizzato normalmente per le bottiglie di acque minerali, birra e bibite.
  • Tappo filettato, in metallo o in plastica, viene avvitato sul collo filettato.
  • a capsula, viene inserito a pressione all'interno del collo della bottiglia.
  • a macchinetta, viene bloccato sul collo con un congegno metallico, questo sistema viene utilizzato principalmente per le condense.

Applicazioni[modifica | modifica sorgente]

Tappo per bottiglia[modifica | modifica sorgente]

È caratterizzato dalla tenuta stagna

Tappo per barattolo[modifica | modifica sorgente]

  • Tappo da barattolo, per chiusure ermetiche in sughero o metallo ed in plastica, utilizzati soprattutto per chiudere barattoli di conserve e prodotti sotto aceto, olio o sottovuoto.

La base interna dei tappi metallici e quelli di plastica è sempre ricoperta da uno strato sintetico di protezione.

Accorgimenti[modifica | modifica sorgente]

Il tappo a seconda dell'impiego può essere munito di determinati accorgimenti:

  • Circuito di sfiato, si tratta di un circuito che serve a evitare che si crei una pressione troppo alta o troppo bassa, facendo entrare o uscire l'aria, questo tipo di circuito viene utilizzato su alcuni contenitori, quali serbatoi per mezzi di trasporto.
  • Protezione antibambino, si tratta di un particolare conformazione/struttura del tappo, che serve ad evitare che i bambini piccoli, possano inavvertitamente aprire il contenitore e ingerirne il contenuto; questo sistema viene utilizzato principalmente per i farmaci.

La parola "Tappo" nel linguaggio comune[modifica | modifica sorgente]

La parola "tappo" è attualmente utilizzata nel linguaggio comune anche per indicare una persona di bassa statura. Il termine è stato coniato dallo scrittore e filosofo Italo-Francese Mario Geerç, in una sua tesi nel 1891.

Galleria fotografica[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]