St. Paul's Suite

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
St. Paul's Suite
St paul's suite 1.png
Incipit del primo movimento
Compositore Gustav Holst
Tipo di composizione suite per orchestra d'archi
Numero d'opera op.29, n.2
Epoca di composizione 1912
Pubblicazione 1922
Dedica St. Paul's Girl's School (Londra)
Durata media 13 min. ca.
Organico

orchestra d'archi (violini I, violini II, viole, violoncelli, contrabbassi)

Movimenti

I. Jig: Vivace
II. Ostinato: Presto
III. Intermezzo: Andante con moto
IV. Finale (The Dargason): Allegro

La St. Paul's Suite (Op. 29, n. 2) è una suite per orchestra d'archi composta da Gustav Holst nel 1912 e pubblicata, dopo alcune revisioni, nel 1922.

La suite prende il nome dalla St. Paul's Girls' School, un istituto scolastico londinese presso il quale Holst è stato direttore musicale dal 1905 al 1934. È la più famosa composizione scritta da Holst per i suoi studenti[1]. Egli l'ha intitolata dedicandola alla St. Paul's School in segno di gratitudine, in quanto la scuola aveva costruito per lui uno studio insonorizzato.

È stata composta per orchestra d'archi, ma Holst stesso ha aggiunto delle parti per fiati, in maniera tale da coinvolgere un maggior numero di studenti[2].

Movimenti[modifica | modifica wikitesto]

La suite si compone di quattro movimenti:

I. Jig: Vivace[modifica | modifica wikitesto]

Con l'alternanza di 6/8 e 9/8 [2].
St paul's suite 1.png

II. Ostinato: Presto[modifica | modifica wikitesto]

Il secondo tempo inizia con una figurazione che viene esposta dai secondi violini e che si protrae per tutta la durata del movimento. Il tema principale è introdotto dal violino solista.
St paul's suite 2.png

III. Intermezzo: Andante con moto[modifica | modifica wikitesto]

Chiamato "Dance" nel manoscritto[2]. Il violino solista introduce il tema sopra il pizzicato degli archi, duettando poi con la viola solista. Segue una parte più sostenuta (Vivace), quindi il tema iniziale viene suonato dal quartetto di solisti.

IV. Finale (The Dargason): Allegro[modifica | modifica wikitesto]

Arrangiamento dalla "Fantasia on the Dargason" dalla sua Seconda suite in fa per banda militare[2]. Il tema iniziale, derivante da una canzone popolare (Dargason), viene proposto prima piano e poi gradualmente più forte. I violoncelli introducono poi il secondo tema, di un'altra canzone popolare (Greensleves), e le due canzoni vengono suonate fino alla fine del movimento.
Tema del quarto movimento

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gustav Holst article" - Humanities Web database
  2. ^ a b c d Liner notes, "Gustav Holst", Eroica Recordings.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica classica