Squatina legnota

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Squatina legnota
Immagine di Squatina legnota mancante
Stato di conservazione
Status none DD.svg
Dati insufficienti
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Chondrichthyes
Sottoclasse Elasmobranchii
Ordine Squatiniformes
Famiglia Squatinidae
Genere Squatina
Specie S. legnota
Nomenclatura binomiale
Squatina legnota
Last & White, 2008
Areale

Squatina legnota rangemap.png

Squatina legnota Last & White, 2008, è un pesce d'acqua salata appartenente alla famiglia Squatinidae[1].

Etimologia[modifica | modifica sorgente]

Il nome scientifico, legnoto, deriva dalla parola greca legnotos, che significa con bordo colorato.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Questa specie è diffusa nelle acque del Sud-est asiatico, lungo le coste di Bali, Lombok e Giava.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Come tutti gli squali angelo presenta un corpo appiattito con pinne pettorali ampie e angolari poste ai lati della testa, che è affusolata e provvista di bocca ampia e terminale. Gli occhi gialli sono simili a una mezzaluna. La livrea vede un dorso bruno grigiastro con macchie scure, mentre la parte inferiore del corpo è completamente bianca; le pinne pettorali e quelle pelviche presentano un margine scuro.
Raggiunge una lunghezza massima di 134 cm.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ S. legnota, scheda su FishBase

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Last, P.R. and W.T. White, 2008. Three new angel sharks (Chondrichthyes:Squatinidae) from the Indo-Australian region. Zootaxa 1734:1-26 PDF
pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci