Sprint

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Sprint (disambigua).

Con il termine di origine inglese sprint si suole indicare la velocità che si acquista durante la fase finale di una corsa. Il termine viene utilizzato soprattutto nelle gare di velocità.

Cenni storici[modifica | modifica sorgente]

Per quanto riguarda la corsa, si racconta della prima gara avvenuta nel XV secolo a.C. organizzata, secondo il mito da Ercole fra 4 persone. Molti anni dopo venne creato, nella seconda metà del XIX secolo, il cronometro, strumento necessario per la registrazione dei tempi.

Atletica leggera[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Velocità (atletica leggera).

Per l'atletica leggera esistono diverse posizioni iniziali che permettono uno sprint diverso. Lo statunitense Charles Sherrill nel 1888 fu il primo a utilizzare la posizione accovacciata.

Nuoto[modifica | modifica sorgente]

I 100 metri stile libero vengono considerati una forma di sprint prolungato, per lo sprint in tali casi si utilizzano gare con una distanza inferiore.

Altri sport[modifica | modifica sorgente]

Negli altri sport, lo sprint interviene solo come momento di accelerazione in vista del traguardo, come nel ciclismo, nello sci di fondo, nel pattinaggio veloce e nel canottaggio (si parla allora, più propriamente di rush). Si parla anche di sprint nella canoa/kayak per le prove sui 1000 metri. Nella NASCAR è presente una serie (la più importante) chiamata sprint cup.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Peruzzi editore, Enciclopedia mondiale dello sport, 1980

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

sport Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport