Sovraccarico cognitivo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il sovraccarico cognitivo, meglio conosciuto come Information overload(ing), si verifica quando si ricevono troppe informazioni per riuscire a prendere una decisione o sceglierne una specifica sulla quale focalizzare l'attenzione.

Lo sviluppo della tecnologia ha contribuito alla diffusione e alla riconoscibilità di questo fenomeno. La grande quantità di informazioni che si ottengono con un'interfaccia mal progettata (poco ergonomica) o su siti web di Internet egualmente scadenti, possono inibire la capacità di scremarle. Ad esempio nel caso della Internet dipendenza vi sono soggetti che passando in continuazione da un sito web all’altro, non riescono a fermarsi né a ricordare le informazioni ricevute, poiché viene percepito tutto come rumore (in termini cognitivi).

Occorre distinguere l'incapacità di prendere una decisione per sovraccarico cognitivo da quella legata al paradosso dell'asino: in quest'ultimo caso, infatti, la sindrome non dipende dalla troppa scelta, ma dall'incapacità di fare una valutazione.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • G. Lavenia, " Introduzione alle nuove dipendenze on line" in M.Marcucci e M. Boscaro, Manuale di Psicologia delle Dipendenze Patologiche, Mediateca delle marche, Urbino 2007

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]