Solfuri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Solfuro)

In chimica prendono il nome di solfuri i derivati dell'acido solfidrico (H2S) di formula MnS dove M può essere un metallo o un alchile. Stabili in soluzione, possono addizionare zolfo producendo polisolfuri. Industrialmente venivano spesso usati come insetticidi o nell'industria della gomma.

Nomenclatura[modifica | modifica wikitesto]

Il solfuri inorganici (quelli cioè in cui M è un metallo) vengono chiamati anteponendo solfuro di al nome del metallo, così Na2S prende il nome di solfuro di sodio. Se la formula del solfuro è di tipo MHS il nome si ottiene anteponendo al nome del metallo monoidrogenosolfuro di, così NaHS è il monoidrogenosolfuro di sodio. I solfuri organici di formula generale R2S vengono chiamati postponendo il termine solfuro al nome dei due alchili. Così CH3SCH2CH3 è il etil metil solfuro mentre (CH3)2S è il dimetil solfuro. Una molecola organica di formula generale RSH dove R è un alchile prende il nome di tiolo.

Chimica analitica[modifica | modifica wikitesto]

Nell'analisi a secco, la ricerca dello ione solfuro, avviene per formazione di acido solfidrico Una certa quantità di sostanza acidificata con soluzione di acido cloridrico, viene scaldata in una provetta. Si libera il gas H2S secondo la seguente reazione:

MeS + 2HCl → Me2+ + 2Cl- + H2S(g)

L H2S è riconoscibile dall'odore caratteristico di uova marce e perché annerisce una cartina imbevuta di soluzione di Pb(CH3 COO)2, per formazione di PbS:

(CH3 COO)2Pb +H2S → PbS(s) + 2 CH3COOH

In presenza di solfuri inattaccabili dall'acido cloridrico, quali HgS, CuS,As2S3, nella soluzione si aggiunge, dopo aver eliminato SO2 proveniente da SO 2O-3 eventualmente presenti, polvere di Zn a caldo. Lo Zn, riducendo i cationi a metalli, libera H2S che annerisce la cartina all'acetato.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia