Shuttarna II

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Shuttarna II di Mitanni)
Regno di Mitanni

Shuttarna II (anche Šuttarna; ... – ...) è stato un re urrita del regno di Mitanni agli inizi del XIV secolo a.C..

Discendeva e probabilmente era un figlio del grande re mitanno Artatama I, anche se non esistono prove su eventuali legami di parentela tra i due.

Il suo regno è databile alla prima metà del XIV secolo a.C. essendo questo sovrano spesso citato nella corrispondenza diplomatica egizia rinvenuta ad Amarna[1] e corrispondente al regno del faraone egizio Amenhotep III (1388-1348 a.C.), di cui Shuttarna era alleato in funzione anti-ittita[2]. La figlia di Shuttarna, Kilu-Hepa (anche Gilukhepa) fu data in sposa ad Amenhotep III per suggellare l'alleanza tra le due casate reali.

Sotto Shuttarna il regno di Mitanni raggiunse l'apice del suo potere e della sua prosperità: il cuore del regno era nel bacino del fiume Habur, dove si trovava la capitale Washshukanni, e giungeva fino più o meno all'Oronte, con l'Assiria e Arrapha nell'est che erano suoi regni vassalli. Gli ittiti cercarono di invadere i confini settentrionali delle terre di Mitanni, ma furono sconfitti da Shuttarna.

A lui successe Tushratta o forse Artashumara in dubbie circostanze.

Predecessore Re di Mitanni Successore
Artatama I XIV secolo a.C. Artashumara

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Le lettere di Amarna riferiscono di scambi di doni, di richieste di doni (soprattutto in oro da parte del sovrano mitannico) e dell'invio della figlia di Shuttarna, Kilu-Hepa (anche Gilukhepa), in sposa al sovrano egizio
  2. ^ Il confine tra le due zone d'influenza dovette trovarsi nei pressi di Qatna sulle rive del fiume Oronte

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Università di Cambridge, Storia antica II,1, Il Saggiatore, Milano 1975