Sferoide

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sferoide oblato
Sferoide prolato

Uno sferoide è una superficie tridimensionale ottenuta per rotazione di un'ellisse attorno ad uno dei suoi assi principali.

Esistono tre tipi di sferoide:

  • se l'ellisse è ruotata attorno al suo asse maggiore, si ottiene uno sferoide prolato (simile alla forma di un pallone da rugby).
  • se l'ellisse è ruotata attorno al suo asse minore, si ottiene uno sferoide oblato (simile alla forma del pianeta Terra).
  • se l'ellisse generatrice è un cerchio, la superficie ottenuta è una sfera.

In alternativa, uno sferoide può essere anche descritto come un ellissoide che ha due semiassi equatoriali uguali

ax = ay = a

rappresentato dall'equazione

\frac{X^2}{{a_x}^2}+\frac{Y^2}{{a_y}^2}+\frac{Z^2}{b^2}=\frac{X^2+Y^2}{a^2}+\frac{Z^2}{b^2}=1.

Cenni storici[modifica | modifica sorgente]

Il primo segno che abbiamo della trattazione degli sferoidi va attribuito ad Archimede nella sua trattazione "Sui conoidi e sferoidi" (abbreviato nella bibliografica archimedea con "CS"). Lo sferoide è uno dei solidi riscontrabili nella geometria ellittica ed oggi ha ampio riscontro pratico nell'astronomia.

matematica Portale Matematica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di matematica