Segugio della Transilvania

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Segugio della Transilvania
Erdelyi kopo VadaszNimrodSzeder01.jpg
Classificazione FCI - n. 241
Gruppo 6 Segugi e cani per pista di sangue
Sezione 1 Cani da seguita
Sottosezione 1.2 Di taglia media
Standard n. 241 (en fr)
Nome originale Erdélyi Kopó
Origine Ungheria
Altezza al garrese Altezza ideale 55 to 65 cm
Peso ideale Minimo 25 kg
Lista di razze canine

L'Erdelyi kopò o Segugio della Transilvania (detto anche segugio ungherese o segugio delle sette contrade), è un cane da caccia di origine ungherese.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di una razza ungherese molto vecchia, il cui sviluppo è stato influenzato dalle condizioni climatiche, la natura dell'ambiente e le modalità di caccia. Visse il suo periodo fausto nel Medioevo, all'epoca dove l'Erdélyi Kopó era il cane da caccia preferito della nobiltà. Poi, a causa dello sviluppo dell'agricoltura e della silvicoltura, la sua utilizzazione fu respinta nei monti e nelle foreste inaccessibili dei Carpazi. Questo mentre, a causa della natura molto variabile dell'ambiente, si formarono due varietà dell'Erdélyi Kopó, il grande ed il piccolo cane della Transilvania. Le due varietà furono tenute sempre insieme. All'origine, il grande segugio ungherese era utilizzato per la caccia alla grossa selvaggina, anticamente al bufalo, più tardi all'orso, al cinghiale ed alla lince; il piccolo era utilizzato per la caccia alla piccola selvaggina (volpe, lepre) nei campi, come per la caccia al camoscio nelle regioni rocciose. All'inizio del ventesimo secolo, il segugio della Transilvania era quasi estinto. La tutela decisa della razza fu ripresa nel 1968 e, oggi, esiste un numero importante di cani della grande varieta in Ungheria e nelle regioni attigue della Romania.I romeni,dopo aver conquistato la transilvania,sterminarono il kopó come segno dell'occupazione ungherese di una volta.poi i pochi esemplari sfuggiti allo sterminio furono allevati in Ungheria dove si segna la 2 rinascita della razza.purtroppo con la Rivoluzione Industriale e lo sviluppo dell' imdustria agricola questa razza fu considerata " nociva " per i campi e le zone di caccia furono trasformate in industria, quindi si provò di nuovo a sterminare il kopó che fino al 1968,quando venne pubblicato lo standard FCI,era quasi estinto Al giorno d'oggi ci sono 1000 kopó in Ungheria e ne nascono 973 l'anno

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il segugio della Transilvania è un cane molto resistente, coraggioso e dotato di tempra aggressiva e minacciosa quando ce n'è bisogno (è capace di fronteggiare anche i lupi), dotato di forza e ottimo olfatto. La forma ed il portamento della testa, le proporzioni del corpo, gli arti forti e muscolosi e l'attaccatura della coda corrispondono alle caratteristiche tipo del cane da caccia dell'Europa centrale. Si tratta di un brachet di taglia media. La struttura corporale del segugio ungherese si e adattata ad un lavoro sulle lunghe distanze; è costruito da atleta e la sua ossatura non e né grossolana né fine.

Aspetto e Peso[modifica | modifica wikitesto]

Se ne distinguono due varietà:

  • ad arti lunghi, alti da 55 a 60 cm
  • ad arti corti, alti da 45 a 50 cm

La razza è di taglia media pesa 66-77 chili. Ha una testa corta ma non appuntita, con un naso dritto, e denti forti e ben sviluppati. Gli occhi sono di colore marrone scuro mentre le orecchie sono pendenti. Il pelo è tendenzialmente corto e con tessitura spessa, lucida e leggermente più lunga nei soggetti con arti lunghi con un sottopelo morbido che lo protegge dal freddo. Il colore del pelo tende al nero focato con eventuali macchie bianche per i soggetti ad arti lunghi oppure al fulvo con gradazioni nei soggetti ad arti corti. La coda è sospesa quando è a riposo, e diventa dritta durante la caccia.

Indole[modifica | modifica wikitesto]

Il cane è estremamente leale e amichevole con le persone e con gli altri cani. Sviluppa un forte attaccamento al padrone ed è molto protettivo nei confronti dei membri della famiglia. Gode della compagnia e tende a restare vicino al padrone ove possibile. Ha un eccellente senso di direzione.

Utilizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Cane di caccia. Segugio capace di cacciare in modo indipendente e a grande distanza del suo padrone. È particolarmente adatto ad effettuare il lavoro del segugio ed a seguire la traccia della grande selvaggina. Quando incontra una passata fresca, guaisce con un tono lamentoso. Sulla traccia il suo abbaio e sonoro e di tonalita alta, si sente da lontano. Nell'inseguimento della selvaggina procede con sicurezza e precisione. Lavora bene da solo o in coppia.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cani Portale Cani: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cani