Sebastian Münster

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Christoph Amberger, Ritratto di Sebastian Münster

Sebastian Münster (Ingelheim, 20 gennaio 1488Basilea, 26 maggio 1552) è stato un cartografo e cosmografo tedesco.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Sebastian Münster nacque a Ingelheim, vicino a Magonza, figlio di Andreas Münster. Entrò nell'ordine francescano, da cui uscì aderendo alla riforma luterana. Gli venne assegnata una cattedra presso l'Università di Basilea nel 1527. In qualità di professore di ebraico, scrisse l'edizione della Bibbia in ebraico accompagnata dalla traduzione latina. La sua Cosmographia universalis, del 1544, è la prima descrizione del mondo in lingua tedesca. Vi furono poi numerose edizioni in diverse lingue, fra cui latino, francese, italiano, inglese e ceco. L'ultima edizione tedesca venne pubblicata nel 1628, molto tempo dopo la sua morte. La Cosmographia universalis fu uno dei libri più popolari e di successo del XVI secolo, e vide ben 24 edizioni in 100 anni. Nel 1540 Münster pubblicò un'edizione latina della Geographia di Tolomeo, con illustrazioni. L'edizione del 1550 della Cosmographia universalis contiene città, ritratti e costumi, come nella voce Sardinia del magistrato cagliaritano Sigismondo Arquer. Entrambe queste edizioni, stampate in Germania, sono più apprezzate delle edizioni della Cosmographia. Münster scrisse anche il Dictionarium trilingue in latino, greco ed ebraico e pubblicò la Mappa Europae nel 1536. Morì di peste a Basilea nel 1552. Fu raffigurato sulle banconote da 100 marchi tedeschi, rimpiazzate poi nei primi anni '90.

Opere[modifica | modifica sorgente]

Veduta di Spira, Cosmographia

Studi di ebraico[modifica | modifica sorgente]

  • Dictionarium hebraicum, 1523
  • Institutiones grammaticae, 1524
  • Elia Levita, Grammatica hebraica absolutissima, 1525
  • Accentuum hebraicorum compendium, 1525
  • Tabula omnium coniugationum, 1525
  • Institutio elementaria, 1525
  • Elia Levita, Capitula cantici, 1527
  • Moses Maimonides, Logica sapientis Rabbi Simeonis, 1527
  • Kalendarium hebraicum, 1527
  • Dictionarium chaldaicum, 1527
  • Chaldaica grammatica, 1527
  • Proverbia Salomonis, 1520

Astronomía[modifica | modifica sorgente]

Gnomonica[modifica | modifica sorgente]

  • Erklerung des newen Instruments der Sunnen, Oppenheim 1528
  • Erklerung des newen Instruments über den Mon, Worms 1529
  • Compositio horologiorum, 1531
  • Horologiographia, 1533
  • Cánones super novum instrumentum luminarium, 1534
  • Organum Uranicum, 1536
  • Fürmalung und künstlich beschreibung der Horologien, 1537
  • Compositio horologiorum, in plano, muro, truncis, anuto, concavo, cylindro et quadrantibus. - Basileae, 1531

Cartografía[modifica | modifica sorgente]

  • Weltkarte und Erklärung ders. (Typi cosmographici et declaratio et usus), in: Simon Grynäus, Novus orbis, 1532
  • Mappa Europae, 1536

Galleria di immagini[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Karl Heinz Burmeister, Sebastian Münster. Versuch eines biographischen Gesamtbildes, Basler Beiträge zur Geschichtswissenschaft, vol. 91, Basilea e Stoccarda, 1963, 1969.
  • Karl Heinz *Burmeister, Sebastian Münster. Eine Bibliographie, Wiesbaden, 1964.
  • Hans Georg Wehrens, Freiburg in der "Cosmographia" von Sebastian Münster (1549), in Freiburg im Breisgau 1504-1803, Holzschnitte und Kupferstiche, Verlag Herder, Friburgo, 2004, p. 34 e segg. ISBN 3-451-20633-1.
  • Günther Wessel, Von einem, der daheim blieb, die Welt zu entdecken. Die Cosmographia des Sebastian Münster oder Wie man sich vor 500 Jahren die Welt vorstellte, Campus Verlag, Francoforte, 2004, ISBN 3-593-37198-7.
  • Ludwig Geiger, Münster, Sebastian, in: Allgemeine Deutsche Biographie (ADB), vol. 23, Duncker & Humblot, Lipsia 1886, pp. 30-33.
  • Claus Priesner, Münster, Sebastian, in: Neue Deutsche Biographie (NDB), vol. 18, Duncker & Humblot, Berlino, 1997, pp. 539-541.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 51698921 LCCN: n88079882

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie