Satsuma (nave da battaglia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
IJN Satsuma
La Satsuma
La Satsuma
Naval Ensign of Japan.svg
Classe Satsuma
Ordinata 1904
Cantiere Arsenale Navale di Yokosuka, Giappone
Impostata 15 maggio 1905
Varata 15 novembre 1906
Entrata in servizio 25 maggio 1910
Destino finale Affondata come bersaglio, 1924
Caratteristiche generali
Dislocamento 19.732
Lunghezza 160,6 m
Larghezza 25 m
Altezza 7,9 m
Velocità 18,25 nodi
Equipaggio 887
Armamento
Armamento cannoni:
  • 4 x 12in/45 (305 mm) in 2 torri binate (una a prua, una a poppa)
  • 12 x 10in/45 in torri binate
  • 8 x 4,7in/40

Siluri:

  • 5 tubi lanciasiluri sommersi da 18" (457 mm)
Corazzatura

[senza fonte]

voci di navi presenti su Wikipedia

La Satsuma fu la prima nave da battaglia giapponese progettata per essere monocalibro. In effetti essa avrebbe dovuto montare solo cannoni da 12 pollici modello Armstrong 1904, ma la fornitura di questi ebbe altre destinazioni. Pertanto infine venne montata una combinazione di 4 cannoni da 12 pollici e 12 da 10 pollici. In effetti la concezione originale era simile a quella della ben più celebre HMS Dreadnought, ma con una fondamentale differenza: l'apparato motore costituito da motori a vapore alternativi a tripla espansione piuttosto che con le rivoluzionarie (per l'epoca) turbine a vapore.

Operatività[modifica | modifica wikitesto]

La vita operativa della Satsuma non fu molto lunga; dopo aver trascorso la Prima guerra mondiale pattugliando l'oceano Pacifico, venne affondata come bersaglio nel 1924.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]