Rodenticida

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Un rodenticida è un pesticida usato per uccidere o eliminare, controllare, prevenire, respingere o attenuare la presenza o l'azione di roditori, in qualsiasi forma.


All'interno dei rodenticidi si possono enumerare i seguenti:

  1. Inibitori della vitamina K; sono sostanze anticoagulanti, cioè prevengono il verificarsi dei fattori della coagulazione. Sintetizzati nel fegato, causano emorragie interne.
  2. Tallio; rodenticida che fortunatamente è sempre meno usato. Il suo meccanismo d'azione non è ben noto, ma in ogni caso produce una tossicità grave a livello cellulare.
  3. Fosfuro di zinco; sostanza che a contatto con la mucosa gastrica rilascia quantità di gas fosfuro altamente tossico, che colpisce cervello, reni, cuore e fegato.

Un esempio di rodenticida è il bromadiolone.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]