Reazione di Stickland

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La reazione di Stickland (detta anche fermentazione di Stickland) costituisce una via biochimica utilizzata da alcune specie batteriche appartenenti al genere Clostridium per produrre energia in assenza di ossigeno.

Questa via metabolica prevede l'uso combinato di due aminoacidi come substrato di una fermentazione. Di questi aminoacidi, uno viene usato come donatore di elettroni e viene ossidato, l'altro funziona da accettore di elettroni e viene ridotto.

La coppia di aminoacidi più utilizzata è alanina-glicina con produzione di acido acetico, anidride carbonica ed ammoniaca. Il processo è riassunto dalla seguente reazione:

alanina + 2glicina + 2H20 → 3acetato + CO2 + 3NH4 (con produzione di 3 molecole di ATP)

Più in dettaglio:

L-Alanina
  • L'alanina:
    1. viene deaminata ed ossidata ad acido piruvico (con riduzione di una molecola di NAD);
    2. l'acido piruvico viene decarbossilato e coniugato ad una molecola di Coenzima-A (con riduzione di una seconda molecola di NAD) producendo acetil-Coenzima-A;
    3. l'acetil-Coenzima-A viene scisso ad acetilfosfato e coenzima-A (utilizzando uno ione fosfato);
    4. infine l'acetilfosfato viene trasformato in acido acetico con produzione di una molecola di ATP.
  • Due molecole di glicina vengono ridotte ad acido acetico ed ammoniaca utilizzando le due molecole di NAD prodotte nell'ossidazione dell'alanina.

La reazione di Stickland, essendo riconducibile ad un trasferimento di elettroni tra composti organici, viene di solito ascritta alle fermentazioni, anche se, dal momento che non usa la stessa molecola come donatore e come accettore di elettroni, non lo sarebbe in senso stretto.

microbiologia Portale Microbiologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di microbiologia