Radio calisthenics

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Radio calisthenics (ラジオ体操 rajio taisō?, letteralmente esercizi ginnici via radio) è un termine che si riferisce alla ginnastica ritmica, popolare in Giappone, trasmessa attraverso programmi musicali dalla NHK Radio la mattina presto.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Le Radio taisō furono introdotte in Giappone nel 1928 come commemorazione dell'incoronazione dell'Imperatore Hirohito.[1] L'idea di trasmettere via radio la musica ginnica ha preso spunto dalla radio americana, che trasmetteva quindici minuti di musica dalla Metropolitan Life Insurance Co. nelle città maggiori degli Stati Uniti. Impiegati in visita dai servizi postali giapponesi portarono in Giappone alcuni esempi e da allora il fenomeno si diffuse.[1] Durante gli anni 30 e 40 furono molto comuni questi esercizi nelle aziende e nelle case dei giapponesi, per permettere loro di mantenere una salute ottimale nonostante l'aumento della vita sedentaria. Gli esercizi furono introdotti anche in altre nazioni del Pacifico, come Taiwan, Hong Kong e l'Indonesia, durante il periodo di colonizzazione del Giappone.

Dopo la sconfitta del Giappone nel 1945, questo genere di trasmissioni furono bandite a causa del loro taglio eccessivamente militaristico ma in seguito ad alcune riproposizioni degli esercizi, il programma fu reintrodotto dalla NHK radio nel 1951 con il supporto del ministro dell'educazione, del ministro della salute e dell'Associazione Giapponese della Ginnastica e dell'Associazione Giapponese del Divertimento.[1]

Stato attuale[modifica | modifica sorgente]

Radio taiso è ancora una tra le favorite delle scuole durante le attività degli sports day e delle aziende, quando vogliono rafforzare il morale dei loro dipendenti, oltre che per aumentare il livello di adrenalina e incoraggiare una salute migliore attraverso l'esercizio fisico.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Natsuko Fukue, Wake up, hike out, tune in, move it, Japan Times, 22 luglio 2009. URL consultato il 12 ottobre 2010.
  2. ^ Japanese Radio Exercises, 1977, 1996. URL consultato il 12 ottobre 2010.