Profondità di fuoco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

In fotografia, la profondità di fuoco indica un intervallo di tolleranza nella distanza fra il piano della pellicola (o del sensore nelle fotocamere digitali) e l'elemento posteriore dell'obiettivo. Questo concetto viene talvolta confuso con quello (correlato ma diverso) di profondità di campo. La profondità di fuoco si misura generalmente in centesimi di millimetro.

Fattori che influenzano la profondità di fuoco[modifica | modifica sorgente]

La profondità di fuoco dipende dagli stessi tre fattori da cui dipende la profondità di campo. Infatti, la profondità di fuoco aumenta:

la profondità di fuoco diminuisce:

  • se aumenta l'apertura del diaframma
  • se diminuisce la distanza del soggetto
  • se aumenta la lunghezza focale

Una formula usata spesso per calcolare approssimativamente la profondità di fuoco consiste nel moltiplicare la lunghezza focale per il valore di f-stop (diaframma) e dividere per 1000. Per un calcolo esatto occorre raddoppiare il valore di f-stop, moltiplicare per il circolo di confusione, e moltiplicare per il valore ottenuto sommando 1 al fattore di ingrandimento (magnification). Il fattore di ingrandimento dipende dalla lunghezza focale e dalla regolazione della messa a fuoco e può essere difficile da ricavare.

fotografia Portale Fotografia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fotografia