Pramoedya Ananta Toer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Pramoedya Ananta Toer

Pramoedya Ananta Toer (Blora, 6 febbraio 1925Giacarta, 30 aprile 2006) è stato uno scrittore e attivista indonesiano, autore di romanzi, racconti brevi e saggi sull'Indonesia ed i suoi abitanti.

I suoi lavori sono ambientati durante il periodo coloniale, durante il movimento per l'indipendenza indonesiana, l'occupazione giapponese durante la seconda guerra mondiale, così come i regimi autoritari post-coloniali di Sukarno and Suharto, ed intrisi di storie personali e nazionali.

I suoi scritti non trovarono il favore dei governi coloniali ed autoritari in seguito, al punto da incorrere nella censura prima del periodo delle riforme, per quanto fosse già famoso al di fuori dell'Indonesia. Durante la guerra d'indipendenza indonesiana venne imprigionato dal governo olandese dal 1947 al 1949. Dopo il golpe di Suharto, accusato di aver appoggiato il precedente regime (per quanto fosse stato censurato sotto di esso) e di essere comunista, Pramoedya venne imprigionato sull'isola di Buru, nella provincia di Maluku, dal 1969 al 1979.

Durante la sua prigionia sull'isola du Buru scrisse la sua opera più famosa, i romanzi appartenenti al Buru Quartet. Non avendo accesso a materiale da scrittura, recitava le storie per i prigionieri; in seguito l'opera venne trascritta e clandestinatamente diffusa.