Post Mortem (Black Tide)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Post Mortem

Artista Black Tide
Tipo album Studio
Pubblicazione 23 agosto 2011
Durata 42 min : 58 s

53 min : 43 s (US Version)

50 min : 24 s (UK Version)
Dischi 1
Tracce 10 (12 nelle versioni bonus)
Genere Heavy metal
Metalcore
Post-hardcore
Etichetta Interscope
Produttore Josh Wilbur, GGGarth
Black Tide - cronologia
Album precedente
Album successivo

Post Mortem è il secondo album dei Black Tide, band heavy metal statunitense. L'album è prodotto da Josh Wilbur e GGGarth. Questo è il primo album registrato con il chitarrista Austin Diaz, subentrato a Alex Nuñez.

Singoli[modifica | modifica sorgente]

Il 17 settembre 2010 è stato pubblicato Bury Me. Il singolo contiene anche una b-side, Honest Eyes. Il secondo singolo estratto è Walking Dead Man. Il video ufficiale del singolo è stato diffuso il 14 giugno 2011. Il terzo singolo estratto è That Fire, pubblicato il 21 giugno 2011.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. Ashes (feat. Matt Tuck) – 4:09
  2. Bury Me – 3:53
  3. Let It Out – 5:06
  4. Hones Eyes – 3:57
  5. That Fire – 3:30
  6. Fight 'Til the Bitter End – 3:44
  7. Take It Easy – 4:34
  8. Lost in the Sound – 4:59
  9. Walking Dead Man – 4:15
  10. Into the Sky – 4:52

US Version Bonus Tracks[modifica | modifica sorgente]

  1. Part of It – 4:03
  2. So Broken – 6:42

UK Version Bonus Tracks[modifica | modifica sorgente]

  1. Alone – 3:35
  2. Give Hope – 4:51

Note[modifica | modifica sorgente]

Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metal