Pompeo Targone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Macchine per l'Assedio di Ostenda sviluppate da Pompeo Targone e da G. Gamurini. Disegno di P. Giustiniano, Delle guerre di Fiandra libro VI, Antwerp, 1609.
Mulino da campo progettato da Pompeo Targone per il trattato di Vittorio Zonca del 1607.
Muro marino costruito da Pompeo Targone per l'Assedio di La Rochelle, 1627.

Pompeo Targone (Roma, 12 ottobre 1575Milano, 1630) è stato un ingegnere italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Postosi al servizio di Ambrogio Spinola, egli ebbe un ruolo rilevante nell'Assedio di Ostenda (1604), nell'Assedio di La Rochelle (1627-1628) ed in genereale nelle guerre contro gli ugonotti, aiutando significativamente l'esercito francese grazie alle proprie macchine militari ed alle strategie belliche.[1] Targone, proprio nell'assedio di La Rochelle, propose di bloccare il canale che portava al porto di La Rochelle di modo da bloccare ogni rifornimento alla città, ma il muro marino che egli fece costruire venne rotto durante l'inverno ed il suo progetto venne successivamente ripreso dall'architetto francese Clément Metézeau.[2] Targone fu inoltre l'inventore del mulino da campo, un pratico sistema "da battaglia" per produrre farina adatta alla produzione del pane per le truppe direttamente sul campo di battaglia. Tale invenzione venne illustrata per la prima volta nel trattato sulle arti meccaniche di Vittorio Zonca.[3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Needham, p.255 [1]
  2. ^ Duffy, p.118 [2]
  3. ^ Needham, p.255

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Joseph Needham, Ling Wang, Gwei-Djen Lu Science and civilisation in China Cambridge University Press, 1965 ISBN 0521058031
  • Christopher Duffy Siege warfare: the fortress in the early modern world, 1494-1660 Routledge, 1979 ISBN 071008871X