Polyangium cellulosum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Polyangium cellulosum
Immagine di Polyangium cellulosum mancante
Classificazione scientifica
Dominio Prokaryota
Regno Bacteria
Phylum Proteobacteria
Classe Proteobacteria Delta
Ordine Myxococcales
Sottordine Sorangineae
Famiglia Polyangiaceae
Genere Polyangium
Specie P. cellulosum
Sinonimi

Sorangium cellulosum, Sorangium nigrescens, Sorangium nigrum

Polyangium cellulosum (noto anche come Sorangium cellulosum) è un batterio gram-negativo dell'ordine myxococcales.[1] Presenta una grande motilità ed un genoma insolitamente grande (oltre 12 milioni di paia di basi)[2]. Nel 1987 fu isolato da quest'organismo l'epotilone, agente stabilizzante i microtubuli e chemioterapico.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Julien B, Fehd R, Development of a mariner-based transposon for use in Sorangium cellulosum. in Appl Environ Microbiol, vol. 69, nº 10, 2003, pp. 6299-301, PMID 14532095.
  2. ^ Pradella S, Hans A, Spröer C, Reichenbach H, Gerth K, Beyer S, Characterisation, genome size and genetic manipulation of the myxobacterium Sorangium cellulosum So ce56. in Arch Microbiol, vol. 178, nº 6, 2002, pp. 484-92, PMID 12420170.
microbiologia Portale Microbiologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di microbiologia